Non osare uscire dal sistema! Ex Aequo

26/05/2015 di Alexis Myriel

Al "sistema" (brutta parola, ma così è) fanno paura i cittadini intraprendenti che si uniscono, fanno massa critica, si emancipano e riescono quasi a...uscire dal sistema. O perlomeno a non esserne più vittime. Ed ecco che scatta la rappresaglia.

Ve la ricordate Rimaflow? Fabbrica autogestita, esempio di autodeterminazione dal basso, rottura degli schemi, ribaltamento di priorità e di approccio. Ora rischia di chiudere, la fanno chiudere. Chi? Di sicuro non chi ci ha creduto e chi ha sostenuto questa esperienza che vi invitiamo a scoprire QUI.

Il "sistema", quando e se decide, può ucciderti più o meno lentamente. Se scocci, se sei fuori dai canoni, se dimostri che diversamente è possibile, ci sono diverse possibilità: o ti scherniscono cercando disperatamente di farti passare per un paria derelitto, miserando e stupido; o ti criminalizzano, facendoti passare per una minaccia; o ti sfiancano frapponendoti mille ostacoli e svilimenti, più o meno ottusi. Se questo non basta a disinnescarti, allora arriva il colpo secco. 

Non perdiamola questa esperienza, approfondite anche voi ciò che stanno passando a Trezzano e se vi monta la rabbia esprimete la vostra protesta, sempre educatamente, mi raccomando. Ma prima leggete, informatevi, non fermatevi alla superficie e chissà che ciascuno di noi in questo non trovi anche qualche spunto per sé.

Scrivete al sindaco Fabio Bottero: fabio@comune.trezzano-sul-naviglio.mi.it

oppure alla ex Provincia di Milano, oggi città metropolitana: sindaco@cittametropolitana.milano.it