Ketchup fatto in casa

Comparso nella versione attuale sulle tavole italiane negli anni trenta con il nome di salsa rubra, il ketchup nasce da una ricetta tipica piemontese, il bagnet ross, e arriva ai giorni nostri come condimento agrodolce dai richiami orientali. Grazie al basso contenuto calorico può accompagnare qualsiasi piatto, persino quelli più pesanti come i fritti. Vediamo come realizzarla con pochi e semplici ingredienti.

21 Aprile 2017
Ketchup fatto in casa

Ingredienti per 4-6 porzioni

 

• 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 grossa cipolla dorata pelata e tritata

1 gambo di sedano pulito e tritato

1 piccola carota pelata e tritata

1 spicchio d’aglio pelato e tritato

1 piccolo peperoncino fresco pulito e tritato mezzo cucchiaino di coriandolo in polvere mezzo cucchiaino di pepe nero macinato

1 cucchiaino di paprika

2-3 chiodi di garofano

2-3 foglie di alloro pulite e spezzettate

sale marino integrale q.b.

1 kg di pomodori puliti e tagliati a pezzetti

250 ml di acqua filtrata

180 ml di aceto di vino rosso

50 g di zucchero di canna integrale

 

■ In un tegame alto e dal fondo spesso, mettete a scaldare l’olio d’oliva e fatevi appassire la cipolla, il sedano e la carota.

Aggiungete l’aglio, il peperoncino, le spezie, l’alloro, il sale e mescolate. Versate anche i pomodori e l’acqua, e fate cuocere a fiamma moderata per circa 15 minuti.

Unite anche l’aceto, lo zucchero e proseguite la cottura fino a quando la salsa risulterà abbastanza addensata.

Togliete dal fuoco e frullate il tutto, poi filtrate con un colino. Conservate il ketchup in frigorifero in barattoli o bottigliette di vetro, e consumate entro un paio di settimane.

 

 

 

Articolo tratto dal numero di aprile 2013 di Terra Nuova

Qui puoi trovare l'ultimo numero mensile Terra Nuova

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra