Olio da massaggio defatigante

Un olio per massaggi con olio essenziale di sandalo, neroli e vaniglia, per accogliere al meglio l'autunno in arrivo.

10 Settembre 2017
Olio da massaggio defatigante

Essenze: Sandalo, Neroli, Vaniglia

Ricetta per 100 ml di olio da massaggio defatigante

Ingredienti:

• 100 ml di olio vegetale di mandorla
• 12 gocce di o.e. di sandalo
• 10 gocce di o.e. di neroli
• 8 gocce di o.e. di vaniglia, oppure il contenuto di un baccello fresco di vaniglia.

Procedimento:

■ Versate 100 ml di olio vegetale di mandorla in un contenitore di vetro scuro. Quindi aggiungete gli oli essenziali nelle seguenti proporzioni: 12 gocce di sandalo, 10 gocce di neroli, 8 gocce di vaniglia, che possono essere sostituite da un baccello fresco.

Il volo delle oche selvatiche

Quando arriva l’autunno, cominciamo a desiderare colori pastello, atmosfere vellutate, il calore del focolare mentre guardiamo la pioggia battere sui vetri.
Immaginiamo una stazione termale vicino a un bosco, il candore delle lenzuola in una camera ben curata e il piacere del riposo. Dalla finestra osserviamo levarsi in volo uno splendido stormo di oche selvatiche. La nostra pelle ricorda il calore della sabbia e ricerca la liscia carezza di un luogo al contempo sicuro e sensuale. Sulle note calde del sandalo con il suo aroma di fondo sabbioso e dorato, possiamo ancorare questo bouquet di vaniglia e neroli. Il carattere maschile del sandalo rende questa crema adatta a uomini e donne. Il sandalo rafforza le difese immunitarie e combatte la stanchezza, nonché le infezioni delle vie respiratorie e urinarie. Consolida il corpo e la psiche aprendo la via alla creatività e alla spiritualità, attraverso la sua sensuale carezza. Ci riporta in una dimensione piacevole senza bisogno di fuggire lontano.

Per le pelli particolarmente secche, questa ricetta è un balsamo poiché, al nutrimento del sandalo, fa seguire la morbidezza confortante della vaniglia e l’idratazione del fiore d’arancio. La vaniglia porta con sé un senso di appagamento affettivo legato alla fase orale della prima infanzia (ricorda il latte materno) e ci aiuta a dominare la fame nervosa.

Da questo universo di legno e di soavità, voliamo poi nel paradiso fiorito e candido del fiore d’arancio (neroli o zagara), ideale per i momenti di relax e di gioco.
Questo fiore è un antispasmodico antinervino e leggermente ipnotico che, al pari del sandalo, vanta un delicato potere afrodisiaco. Abbiamo dunque una combinazione perfetta per un olio da massaggio defatigante, ma anche per una crema nutriente da applicare dopo un bagno caldo.

Vi sentirete ammantati di morbidezza e profumati come una mousse di castagne al caramello o una crema di whisky.

-

Articolo tratto dal libro Fare in casa cosmetici naturali

Perchè spalmarci addosso prodotti nocivi quando ci prendiamo cura di noi? Invece di spendere una fortuna in creme naturali che in realtà sono piene di sostanze irritanti, possiamo prepararci le nostre lozioni emulsionandole solo con ingredienti così naturali che si potrebbero persino mangiare!
In questo libro Dafne Chanaz, in modo semplice e fantasioso, guida alla produzione di creme per il corpo e il viso, balsami labbra, lozioni dopobabrba, anticellulite, antizanzare e antirughe, unguenti, creme solide e oli da massaggio.
Passo passo e grazie alle bellissime foto, impareremo a procurarci l'attrezzatura necessaria, a conoscere e calibrare gli ingredienti, a profumare le preparazioni e a dotarle di qualità che cureranno il corpo e la mente delle persone a cui sono destinate. L'autrice descrive oltre venti ricette da lei elaborate che avvolgono in aromi rilassanti, afrodisiaci, gioiosi, aiutano a scacciare il mal di testa oppure a favorire la concentrazione. Chiudono il volume 33 schede delle principali essenze, ricche di informazioni sulle proprietà di ciascuna pianta e sulle combinazioni consigliate.
Se volete diventare vere e proprie maghe della belllezza, al lavoro!

In OFFERTA SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra