Tre maschere viso naturali e fai da te

Il parere di tutti gli esperti è unanime: impiastricciarsi la faccia di frutta e verdura frullata, magari con contorno di yogurt, non è particolarmente efficace...

04 Gennaio 2017
Maschere viso naturali e fai da te

Molto meglio bere un frullato di mirtilli che spalmarselo sulla faccia, nel secondo caso, infatti, la quantità di principio attivo biodisponibile sarebbe molto bassa. Un solo grammo di estratto secco titolato di mirtilli equivale a 70 frutti: non c’è paragone.

E allora se vogliamo regalarci una coccola che funzioni davvero, procuriamoci delle basi adeguate e aggiungiamo i principi attivi, scegliendo quelli più adatti alle nostre esigenze, tutti facilmente acquistabili in farmacia e in erboristeria.

Per una buona maschera anti-age servono:

2 cucchiai di crema, meglio se certificata bio e poco profumata
1 cucchiaino di acido ialuronico
1 cucchiaino di vitamina E e 1 di vitamina C

Mescolate gli ingredienti e applicate immediatamente tutto il composto sul viso, perfettamente struccato e pulito, avendo cura di evitare il contorno occhi. Lasciate in posa per circa 30 minuti, quindi asportate la crema in eccesso e… godetevi il risultato.

Per una maschera purificante, invece, l’ideale è l’argilla ventilata: prendetene 3 cucchiai e mescolateli a 1 cucchiaino di vitamina E e a 1 di vitamina C; aggiungete tè
verde quanto basta a farne un composto cremoso, quindi stendetela sul viso evitando il contorno occhi e le labbra. Una volta asciutta, asportatela con abbondante acqua tiepida, e completate l’opera con un tonico floreale e un velo di crema leggera.

La pelle secca e irritata, infine, avrà bisogno di un mix di crema base e gel di aloe in parti uguali, a cui aggiungere 3 grammi di acido ialuronico e 3 grammi di estratto di calendula. Va lasciata in posa per 30 minuti, dopodiché è sufficiente asportare la maschera in eccesso.

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra