Un prato in testa

La natura ci offre ogni giorno uno spettacolo bellissimo e i semi contengono tantissimi segreti, che sono belli da scoprire insieme. Con questa attività ci divertiamo a seguire la magia della germinazione, che può avvenire in luoghi insoliti e può far germogliare tante altre idee.

20 Dicembre 2016
Un prato in testa

COSA TI SERVE

1 bicchiere vuoto

semi di erba, quella che si usa per il prato

2 bottoni piccoli e 1 grande

calza di nylon (oppure di cotone) usata lunga 30 cm

ovatta

ATTREZZATURA

Ago

filo

E ORA, CHE LA MAGIA ABBIA INIZIO!

1. Versa i semi nella calza scelta.

2. Riempi la calza di ovatta facendo attenzione che i semi restino raccolti sulla punta.

3. Chiudi la calza con un nodo.

4. Con ago, filo e i due bottoni piccoli fai gli occhi; la parte alta, in cui ci sono i semi, sarà la testa, mentre la parte bassa, dove c’è il nodo, sarà il collo.

5. Con il bottone grande cuci il naso.

6. Prendi la testa e immergila in acqua facendo inzuppare tutto per bene.

7. Infila il collo in un bicchiere con dell’acqua.

8. Metti la testa vicino alla finestra in modo che prenda luce.

9. Nei giorni successivi accertati che nel bicchiere ci sia sempre acqua e che la testa sia sempre umida.

10. Piano piano si riempirà di capelli verdi.

Articolo tratto dal libro Io lo faccio da me

Il meglio del fai da te ecologico, con un occhio al portafoglio e uno all'ambiente.

Una vera e propria mini enciclopedia del recupero e del riuso che raccoglie prodotti per la pulizia, alimenti, mobilia, regali e giocattoli per i bambini possono essere autoprodotti nel segno del risparmio economico e delle risorse ambientali. L'autrice ha rigorosamente sperimentato tutti i suggerimenti che offre. Così scopriamo che aceto e bicarbonato sono sufficienti per mantenere una casa pulita e sana, non contaminata da prodotti per la pulizia costosi e spesso nocivi per la salute.

Entusiasmo e pazienza sono invece gli ingredienti per coltivare ortaggi e frutta, rigorosamente biologici, e anche un piccolo pollaio per uso familiare. Con un po' di creatività la carta viene trasformata in decorazioni e regali originali, e gli indumenti smessi diventano zaini resistenti e marionette per i più piccini. Non mancano i suggerimenti per lavori più impegnativi: il legname usato viene convertito in una credenza, un appendiabiti o una scarpiera, e anche tinteggiare e piastrellare sembreranno operazioni alla portata di tutti.

I bambini sono invece i protagonisti del capitolo finale: insieme a loro cucineremo, disegneremo e inventeremo giocattoli con materiali di recupero. Una guida pratica che non solo insegna l'arte del fare, ma anche a riscoprire il piacere della cura di sé e dell'ambiente, e del tempo passato a creare insieme ai più piccolini.

In offerta SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

di G. Olivieri


Forse ti interessa anche:

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra