Mappa Ecovillaggi

La RIVE, Rete italiana dei villaggi ecologici, è nata nel 1996 con lo scopo di far conoscere le esperienze comunitarie dove è possibile vivere l’utopia di una società basata sulla solidarietà, la cooperazione e l’ecologia. L'elenco delle realtà esistenti in Italia, in Europa, nel resto del mondo e i progetti in corso.

Piacenza ( PC)

Lo spazio delle impronte è un progetto di cohousing che vuole realizzare abitazioni con spazi studiati per gli animali.

Santa Venera di Mascali ( CT)

Tra Catania e Messina, ai piedi dell'Etna, un'azienda agricola si prepara a diventare un ecovillaggio.

Gerfalco ( GR)

Rays è un' associazione di promozione sociale nata nel 2006 con lo scopo di realizzare uno stile di vita semplice nel pieno rispetto della natura e delle sue risorse.

Cherasco ( CN)

Nelle Langhe, sulle colline tra Cherasco e La Morra, si trova una cascina settecentesca abbandonata da circa 30 anni e ora in comodato d'uso all'associazione di promozione sociale LaCasaRotta.

Bergamo ( BG)

Un progetto di ecovillaggio nel Bergamasco.

Torri in Sabina ( RI)

Un gruppo di amici che intraprende la via dell'ecovillaggio, partendo dall'affitto.

Chiusi della Verna ( AR)

Modello di nuovo insediamento sostenibile in una zona svantaggiata.

Beano di Codroipo ( UD)

Un ecovillaggio in costruzione in Friuli Venezia Giulia.

Mirano ( VE)

Dall'esperienza di MCF, mondo di comunità e famiglia, nasce la comunità il Grappolo, di Mirano.

San Godenzo ( FI)

Un progetto per la rinascita della valle dell'Acquacheta, sull'appennino tosco-romagnolo.

Sortino ( SR)

Un ecovillaggio in Sicilia

Segesta ( Tp)

Un progetto di ecovillaggio tra Palermo e Trapani

Vicchio ( FI)

Il nome Tertulia in spagnolo indica un incontro informale tra persone per discutere, conoscere o condividere idee e opinioni. Crediamo nella cooperazione e non nella competizione, siamo per il confronto e non per la chiusura...per questo TERTULIA ci sembra il termine più idoneo per un luogo di INCONTRO e CONFRONTO, tra uomini e con la natura.

Pandino ( CR)

Tra Milano e Cremona il primo villaggio ecosostenibile in classe A ispirato al cohousing.

Cortazzone ( AT)

Un cascinale sul colmo di una collina del Monferrato astigiano a 230 metri di altitudine, con una superficie abitabile di circa 450 m2 e 3,5 ettari di terreno collinare e di fondovalle. Piccola fattoria agricola che produceva vino e latte, è stata abitata fino alla fine degli anni '70, poi abbandonata.

Pisa ( PI)

un progetto di ecovillaggio allo stato embrionale ma ben piazzato su 4 colonne...

Milano ( MI)

...nel senso di Maurizio Pallante, “Monasteri del terzo millennio”

Rimini ( RN)

Un felice esperimento di decrescita in Emilia Romagna