Le alghe in tavola

Idee per piatti dal sapore di mare . Ricette tratte dal libro "Cucinare le alghe", novità da Terra Nuova Edizioni.

29 Settembre 2010
Dall'antipasto al dolce, il menu di questo mese vi propone l'impiego delle alghe in cucina in maniera veloce e gustosa. Le verdure di mare possono diventare parte essenziale di una dieta  curativa ma anche un ingrediente versatile di qualsiasi regime alimentare (e quindi non necessariamente macrobiotico). Con l'aggiunta delle alghe nella nostra alimentazione quotidiana, possiamo facilmente rielaborare piatti tradizionali sperimentando nuove combinazioni di cibi apparentemente inconciliabili che, mescolandosi, trovano una nuova armonia e apportano allo stesso tempo un concentrato di nutrienti. Accostando il rosso-violetto delle dulse, il verde acceso delle wakame o delle nori, il marrone-nero delle hijiki ai cibi più diversi, regaleremo freschezza e vitalità a ingredienti di uso quotidiano.
Tutti i tipi di alga utilizzati sono reperibili nei negozi di alimenti biologici e nelle erboristerie, e sono alla base delle ricette proposte in questo numero, tratte dal libro Cucinare le alghe (Terra Nuova Edizioni).


Le ricette, con foto a colori, presentate nell'articolo:

>> Chips di nori allo zenzero

>> Dashi vegan con shoyu e mirin

>> Penne di farro con carote, dulse e olive nere

>> Tofu con pomodori essiccati, arame e menta

>> Insalata agrodolce di cavolo, wakame e sesamo

>> Patate con crema alla senape e dulse

>> Cipolle rosse al balsamico con prugne e hijiki

>> Budini di albicocca con cioccolato e nocciole




 
Il libro: Cucinare le Alghe




La versione completa dell'articolo è disponibile nel numero cartaceo Ottobre 2010 di Terra Nuova o come eBook.






La nostra rivista: TERRA NUOVA 

Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 

di Alice Savorelli

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra