Un cohousing? Francamente non sapevo!

LeCASEfranche è un progetto di cohousing che non sapeva di esserlo. Vi raccontiamo com'è nato. E come prendervi parte.

02 Maggio 2011



Nonostante il momento storico poco felice che sta attraversando la nostra Penisola e molte delle nazioni a noi limitrofe, c'è ancora qualche piccolo seme che riesce a germogliare. Un seme discreto, determinato e sincero, capace di cambiare la società a partire dalle sue fondamenta. Ecco quindi LeCASEfranche, un piccolo germoglio di rivoluzione di vita.

Sboccia l'idea e fiorisce il lavoro
A differenza delle esperienze che vi abbiamo raccontato negli ultimi numeri (vedi TN di gennaio e marzo 2011), l'ideazione di LeCASEfranche nasce dalla volontà di tre progettisti di Forlì di abbandonare progressivamente le solite commesse di costruttori edili chiavi in mano. Le motivazioni alla base di questo cambio di rotta sono diverse. Simona Zoffoli, architetto di Clusterize - progetti responsabili e futura cohouser, ci racconta: «Il criterio adottato per la costruzione di condomini, da diversi anni a questa parte, risponde più a esigenze urbanistiche che umane.
Gli edifici sono pensati come dormitori o «rifugi» in cui ci si sente al sicuro perché isolati da tutti. Noi invece crediamo sia vero il contrario. Il volontariato e l'interesse verso tematiche ambientali e sociali di cui ci occupiamo quotidianamente ci hanno fatto capire che è lo stare insieme a proteggere, migliorare la qualità della vita e permettere di realizzare cose che da soli non si potrebbero mai fare».

Con il proprio compagno, Fabrizio Foca (geometra), e il collega Flavio Gardini (architetto) hanno provato a immaginare un ambiente che favorisse le relazioni tra gli abitanti, presentasse spazi verdi realmente fruibili, includesse accorgimenti ecologici... e hanno scoperto solo a posteriori che stavano progettando un cohousing! «È stato buffo rendersi conto che idee così erano già in circolo» ci raccontano Fabrizio e Flavio. «È la dimostrazione che il cohousing è una risposta valida a un sentimento spontaneo e ampiamente diffuso»....

La descrizione completa dell'articolo è disponibile nel numero cartaceo di  Terra Nuova - Maggio 2011 in vendita anche nella versione eBook.


 



La nostra rivista: TERRA NUOVA 




Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 




Letture consigliate:

- Cohousing e condomini solidali

- Pura vida

di Francesca Guidotti

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra