Un gioco salverà il mondo

Il Grande libro dell'Ecogioco ci invita ad uno slancio creativo,
proponendo giochi semplici e conviviali per stimolare la fantasia e la partecipazione, e diventare protagonisti del proprio «tempo ludico».

11 Dicembre 2008
Si avvicina il Natale: quale momento migliore per pensare a giochi, feste e ritrovi in compagnia?
Purtroppo, le festività e le feste in generale sono sempre più spesso ridotte ad una corsa  all'acquisto ed abbiamo dimenticato come gioire in compagnia dei passatempi più semplici.

Ecogioco significa innanzitutto gioco creativo, realizzato «con poco o nulla», magari utilizzando gli imballaggi che ingombrano le nostre dispense, o dando nuova vita a ritagli di legno, tappi di conserve, vecchi vestiti e tutto quanto giace dimenticato in qualche angolo.

Con qualche semplice materiale si può partire per un viaggio appassionante, verso inaspettati pomeriggi di divertimento, seguendo le proposte di realizzazione del manuale.
Ecogioco significa anche rivalutare il gioco come occasione di condivisione ed incontro, coinvolgendo genitori, nonni e vicini di casa, ma anche e soprattutto bambini coetanei, spesso resi inaccessibili da invisibili barriere fra le case vicine.

Ecco allora tantissime proposte di giochi da fare in famiglia e con gli amici, giochi per gruppi piccoli e grandi, da fare in casa, all'aperto, in campagna, al mare o in montagna.
Magari si possono usare proprio le foglie ed i sassi raccolti sul posto, oppure semplicemente la propria fantasia, seguendo alcune indicazioni per meglio organizzare i giocatori in giochi di movimento e di squadra, per riscoprire il piacere di correre liberamente, acchiapparsi e cimentarsi in prove di destrezza.

Il gioco prende il via... e se provassimo ad immaginare una città ed un territorio «a misura di gioco»? Ecogioco è anche un viaggio alla scoperta di una possibile «via ludica al futuro sostenibile», nella quale il gioco diventa strumento di recupero di valori autentici e di uno stile
di vita più rilassato e compatibile con l'ambiente e le sue risorse.
Spazi liberi per incontrarsi, laboratori ludici e di recupero, ipotesi di turismo a basso impatto ambientale, progetti di promozione ludica dedicati alle imprese, al territorio, agli agriturismi, sono solo alcune delle proposte progettuali che vengono presentate, e che ci invitano a riflettere sulle potenzialità del gioco come elemento aggregante e valorizzante.

La versione completa dell'articolo corredata dalla spiegazione, con immagini e testo, di 8 divertenti giochi, è disponibile nel numero di Dicembre 2008 di Terra Nuova.



Le nostre riviste: AAM TERRA NUOVA e  SALUTE E'

Acquista ultimo numero

Abbonati alla rivista

Acquista un arretrato

I libri di AAM TERRA NUOVA

Visita lo shop on line


di Luisa Valeria Sapia