Subbiano in cohousing

Una micro-collettività in cammino: dalla progettazione consapevole all'abitare sostenibile, tra valori antichi e nuove opportunità.

28 Febbraio 2011
Le famiglie partecipanti al progetto di cohousing di Subbiano (Ar) hanno rimesso in gioco i propri modelli di relazione e le proprie concezioni dell'abitare grazie a un forte desiderio di vivere rispettando l'ambiente e le persone, riequilibrando necessità primarie e i rispettivi costi. «Non  crediamo di essere gli unici a chiederci cosa desideriamo per noi e per i nostri figli» ci raccontano  alcuni membri del gruppo. «Siamo stanchi di questa società, di prendercela con gli altri per quello  che non funziona. Vorremmo prenderci la responsabilità di sapere cosa mangiamo, cosa beviamo e quanto consumiamo, vorremmo vivere con e non contro gli altri, avere tempo per le lentezze, per i ritardi, per le inadeguatezze».

Sentirsi gruppo, sentirsi a casa
Il progetto di Subbiano è stato formulato all'interno di due parametri. Prima di tutto c'è la progettazione partecipata, che riguarda la fase di negoziazione tra i futuri cohouser delle caratteristiche e dei significati che animano il progetto. Si esaminano idee, desideri e bisogni attraverso il filtro delle possibilità reali; si studia la legislatura sul tema; si fa un confronto con i professionisti del settore; si raccolgono informazioni approfondite sul luogo in cui prenderà vita il progetto. È un momento in cui si inizia a conoscersi meglio, sviluppando la capacità di  lavorare in gruppo. Si tratta di una fase di vitale importanza per i futuri cohouser, perché vengono  individuati i punti di forza e debolezza di ciascuno, acquistando piena consapevolezza del percorso  intrapreso...



La descrizione completa dell'articolo è disponibile su Terra Nuova - Marzo 2011 versione eBook.






Per maggiori informazioni su progetti, proposte e realtà del cohousing visita: www.cohousingitalia.it



La nostra rivista: TERRA NUOVA 




Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 







Lettura consigliata:
- Cohousing e condomini solidali

di Francesca Guidotti

Flavia

25/01/2012 04:27

Ciao sono molto interessata al vostro progetto ed ho una gran voglia di mettermi in gioco da ora. Vivo a Miami da anni in una realta' nella quale non m'identifico da tempo in quanto il mio piu' grande desiderio e' quello di vivere in modo comunitario e solidale in Italia. Vorrei potermi muovere in modo concreto. Fatevi vivi e potremmo approfondire. Ciao e Buona Vita!

danilo micelli

06/11/2011 11:05

Ciao Francesca, abito a Castel S.Niccolò, e sono molto interessato al vostro progetto perchè ne sto portando avanti a livello nazionale uno simile: Progetto Ecoland. Vorrei venirvi a trovare per confrontare le nostre esperienze e progetti...mi contatti ? Grazie. 3397671168

maria mirizio

10/03/2011 10:00

bello !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!anche a me piacerebbe far parte di una cohousing ma come si fa a cominciare da zero? io abito a monopoli (BA) ciao

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra