Tutti uniti per Mondeggi Bene Comune

La comunità di Mondeggi, fattoria senza padroni, dopo aver lanciato un appello al mondo accademico, chiama a raccolta tutti i suo sostenitori per evitarne la vendita.

29 Agosto 2017

Sono state già raccolte oltre 150 adesioni di docenti e ricercatori universitari a favore della comunità e del comitato Mondeggi Bene Comune , una fattoria di proprietà della Città Metropolitana di Firenze.

Adesso l'appello si espande a tutte le realta' della società civile - associazioni, organizzazioni, reti - per avvalorare la credibilità dell'esperienza di custodia di Mondeggi Bene Comune sostenuta da un gruppo di residenti e dal comitato negli ultimi tre anni. Per l'ennesima volta la Città Metropolitana di Firenze sta tentando di alienare la fattoria, venderla a privati, col rischio di una grossa svalutazione. Nonostante le richieste sia formali che informali della comunità di Mondeggi Bene Comune per l'affido della prorietà, le istituzioni restano sorde e scettiche di fronte alla possibilità di una gestione collettiva e popolare del Bene.
 
Per sapere che cosa è stato fatto a Mondeggi in questi tre anni di custosdia può leggere un interessantissimo Dossier che ne ripercorre la storia e prendere visione del Dossier fotografico .
L'appello fa parte di un insieme di pressioni che il comitato ha compiuto per interrompere la scrittura del bando di vendita e permettere un riconoscimento della Gestione Civica della Comunità di Mondeggi, definita nella Dichiarazione di gestione civica di un bene comune, già in atto.
La volontà, si legge nel comunicato, è di "dialogare con le istituzioni per l'attuazione di una reale democrazia "dal basso" e di valorizzarne la funzione sociale, senza trincerarsi dietro alla retorica della legalità, consapevoli che questa rappresenta un concetto dinamico, che cambia nello spazio e nel tempo a seconda della volontà politica presente nelle istituzioni".

Per questo, Mondeggi fattoria senza padroni, chiede supporto e diffusione dell'appello.
Per aderire all'appello, scrivere a versomondeggibenecomune@inventati.org, indicando: nome e cognome; materia di studio o di insegnamento; università, scuola o ente di riferimento. Oppure: Nome della realtà sociale (associazione, organizzazione, rete etc).

Diffondi il video!

Vuoi conoscere storie simili a quella della comunità di Mondeggi? Allora clicca sulla copertina!

Un pò diario di viaggio e un pò reportage, questo libro è frutto di un lavoro collegiale dove i testi di Michela Potito e Roberta Borghesi e le foto di Sara Casna e Michele Lapini compongono insieme il racconto in dieci tappe di un'Italia inedita.
L'Italia di Genuino Clandestino, una rete di agricoltori e artigiani che hanno creato negli anni un mercato alternativo per affermare con il loro lavoro l'autodeterminazione alimentare e il valore della produzione locale di qualità.
Partiti da Monteombraro, nel modenese, gli autori hanno percorso l'Italia in lungo e in largo fino a Ramacca, in provincia di Catania: hanno visitato aziende agricole e laboratori artigianali, hanno dormito sotto il tetto dei protagonisti di questa rivoluzione, mangiando e lavorando con loro per riportare su queste pagine un quadro autentico di volti, gesti e scelte coraggiose di chi lotta per ricordare a noi tutta la necessità di un rapporto più diretto e consapevole con la terra e il cibo.

Vuoi saperne di più? Vuoi acquistare il libro? Clicca qui !

di Francesca Guidotti


Forse ti interessa anche:

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra