L'antibiotico che dà problemi di cuore

L'antibiotico claritromicina, usato largamente per trattare le infezioni respiratorie a partire dalla polmonite, potrebbe essere associato a un maggior rischio di problemi cardiaci. Lo afferma uno studio pubblicato dal British Medical Journal.

23 Marzo 2013

L'antibiotico claritromicina, usato largamente per trattare le infezioni respiratorie a partire dalla polmonite, potrebbe essere associato a un maggior rischio di problemi cardiaci. Lo afferma uno studio pubblicato dal British Medical Journal. I ricercatori dell'università di Dundee hanno analizzato i dati di 1.343 pazienti con broncopneumopatia cronico ostruttiva (Copd) e 1.631 con polmonite, verificando il tasso di eventi cardiovascolari successivi all'uscita dall'ospedale. Il 26% dei pazienti trattati con l'antibiotico hanno poi avuto un problema cardiaco, mentre in chi non aveva fatto uso del farmaco il tasso era del 18%: "In assoluto - scrivono gli autori - il risultato suggerisce che c'è un evento cardiovascolare in più ogni otto pazienti trattati con claritromicina".

-

Un REGALO da prendere al VOLO... basta un CLICK!

Terra Nuova regala ai suoi lettori e amici l'ebook

ANTIBIOTICI consigli per il NON uso

Assumiamo troppi antibiotici, anche quando non sono indispensabili con gravi danni alla nostra salute. Vediamo quando le soluzioni naturali possono essere un’alternativa concreta.

Leggi qui come scaricare subito il tuo ebook in regalo.

NB: per la lettura con dispositivi Kindle o tramite pc trovate tutte le informazioni alla pagina: comeleggeregliebook.terranuovalibri.it

di Alexis Myriel

L'antibiotico che dà problemi di cuore
  • Attualmente 3.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.7/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra