Creme doposole a confronto

Fondamentali per reidratare la nostra pelle e apportare sostanze antiossidanti dopo l'esposizione al sole estivo, vanno però scelte con cura per evitare di spalmarsi addosso del petrolio.

14 Giugno 2010
Ci siamo esposti al sole gradatamente, evitando le ore più calde. Ci siamo spalmati doviziosamente di creme solari e abbiamo approfittato dell'aiuto di cappelli a tesa larga e caffettani. Che altro possiamo fare per garantirci una tintarella sana? Scegliere una buona crema doposole. Perché apporta alla nostra pelle le sostanze idratanti, lenitive, antiossidanti, ricostruttive di cui ha bisogno. Perciò quando stiamo cercando il nostro prodotto davanti a uno scaffale, verifichiamo che abbia tutti i principi attivi che ci servono. Verifichiamo anche che non ci sia quello che non deve esserci: petrolati (Petrolatum, Paraffinum liquidum) e siliconi (finiscono in «one», come Dimethicone, o in «oxane», come Cyclopentasyloxane), perché di tutto la nostra pelle ha bisogno dopo il sole salvo che di una pellicola sintetica.

Alla ricerca degli idratanti
Centrali nella formulazione sono gli idratanti, o meglio quei componenti che hanno un'azione ricostruttiva sulle microlesioni dermali e tessutali causate dalla disidratazione. Allantoina, acido ialuronico e collagene sono i principali rappresentanti di questa categoria. La prima, che in etichetta si scrive Allantoin, è un composto chimico che deriva dall'ossidazione dell'acido urico. Viene prodotta tramite via metabolica o da alcune piante e molto difficilmente è di origine animale. È utilizzata anche in medicina proprio perché aiuta nella guarigione delle piccole ferite...


Sempre nell'articolo:

>> L'acido ialuronico (nome Inci Sodium hyaluronate)

>> Il collagene

>> La glicerina

>> Gli ingredienti ad azione lenitiva e antinfiammatoria

>> Gli antiossidanti

>> Ingredienti tossici: alla larga da...


>> BOX "Dalla parte dei consumatori": 15 Creme doposole a confronto
Gli ingredienti cosmetici, soprattutto quando si parla di sostanze naturali, hanno spesso più di una funzione. L'aloe vera, per esempio, idrata, ma è anche lenitiva e antiossidante. Costringerli in una tabella è spesso un po' riduttivo, ma per chi deve scegliere una crema doposole l'importante è che un prodotto abbia tutti gli attivi necessari, limitando al massimo la presenza di ingredienti poco graditi. Vediamo insieme 15 prodotti fra i più comuni in commercio per fare la giusta scelta.


>> BOX 2: Doposole d'emergenza
Ricette naturali per creme doposole fai da te.

La versione completa dell'articolo è disponibile nel numero cartaceo Luglio/Agosto 2010 di Terra Nuova o come eBook.






La nostra rivista: TERRA NUOVA 

Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 

di Nadia Tadioli

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra