La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente

Incontri
Dal 15 Giugno 2019 al 15 Giugno 2019 - a Como presso gli orti urbani di Via Ennodio

La Cooperativa Ecofficine di Como con l’Associazione L’isola che c’è, la Cooperativa Il Seme e la Cooperativa Si può fare
organizzano
SABATO 15 GIUGNO 2019
L’INAUGURAZIONE DEGLI ORTI URBANI REALIZZATI ALL’INTERNO DEL PROGETTO “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente”

Dopo mesi di lavori sono finalmente pronti a Como gli orti urbani di Via Ennodio, realizzati all’interno del progetto “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente”, e sabato 15 giugno 2019 sarà organizzata la festa di inaugurazione.

Il programma:
• Ore 11: Laboratorio per bambini “BEE- BOMB: bombe di semi in carta riciclata per seminare il mondo di piante amiche delle api”, a cura della Cooperativa Sociale “Ecofficine”
• Ore 11.30: PRESENTAZIONE PROGETTO con condivisione degli obiettivi raggiunti e BRINDISI
• Dalle 12: PICNIC AUTOGESTITO aperto a tutta la cittadinanza
• Ore 13.30: Musica con “MERENDINO BAND”

Durante la presentazione, sarà illustrato anche il progetto “Apicoltura Solidale” di “Auser Como”, con il quale è stata attivata una sinergica collaborazione.
Evento inserito all’interno della manifestazione “Rebbio in Festa”, che proporrà diverse attività ludiche e ricreative nel pomeriggio e domenica 16 giugno. In caso di pioggia l’inaugurazione sarà posticipata a data da destinarsi.

GLI ORTI URBANI DI VIA ENNODIO:
La pratica agricola in contesto urbano rappresenta una proficua occasione di riqualificazione del territorio, non solo perché offre la possibilità di mettere letteralmente “a frutto” spazi urbani inutilizzati, ma soprattutto perché costituisce un incentivo per i cittadini a prendersene cura.
Su tale premessa “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente” prevede che alcune zone verdi nel quartiere, prima non fruite e che in taluni casi versavano in stato di abbandono o di vero e proprio degrado, siano predisposte a orti destinati alla fruizione da parte della comunità.
L’orto urbano di Via Ennodio è stato realizzato su un’ampia area concessa dall’Amministrazione Provinciale di Como, prima inutilizzata, posta nel centro geometrico di Rebbio, e comprende oggi 32 piccoli orti, assegnati a 24 residenti locali e a realtà socio-culturali attive nella frazione.
All’interno del progetto “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente” nell’estate 2018 sono state definite le modalità di gestione degli orti e sono stati assegnati gli spazi.
Nei primi mesi del 2019 si è poi lavorato per dar vita agli orti e allestire concretamente l’area: è stato delimitato e preparato il terreno, è stato predisposto l’impianto idrico attraverso l’installazione di serbatoi e pompe di pescaggio (per una gestione sostenibile dell’irrigazione), è stata collocata la recinzione e sono stati acquistati attrezzature e arredi. Inoltre, sono state posizionate anche alcune arnie del progetto “Apicoltura Solidale”.

La progettazione degli spazi è stata curata dagli Architetti Stefania Cacia, Antonella Pinto e Caterina Pinto, mentre i principali lavori sono stati fatti dalla Cooperativa Sociale “Il Seme” e dalla Cooperativa Sociale “Si può fare”, entrambe con sede a Rebbio (in Via Oslavia e in Via Lenticchia).
In tutte le fasi progettuali e realizzative che lo consentivano è stato, inoltre, previsto un coinvolgimento diretto degli abitanti del quartiere, per rendere percepito e realmente partecipato il processo di ridefinizione e riappropriazione dei luoghi.

Con l’inizio della bella stagione gli “ortisti” hanno iniziato a coltivare i loro appezzamenti in Via Ennodio secondo i criteri dell’agricoltura biologica, come previsto dal progetto, e sono state avviate le attività didattiche e di animazione rivolte sia alle scuole sia ai cittadini.
A Como è nato, quindi, un nuovo luogo strategico di aggregazione e coesione sociale, di incontro interculturale e intergenerazionale, di promozione culturale, ambientale e alimentare.

Per questo, l’inaugurazione di sabato 15 giugno vuole essere un momento di vera festa aperta a tutta la comunità, agli abitanti del quartiere, agli amministratori e alla stampa locale.
IL PROGETTO “LA REBBIO CHE VORREI”:

“La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente” è un progetto di riqualificazione territoriale, avviato a gennaio 2018 nel quartiere di Rebbio, per combattere l’abbandono e il degrado, riappropriarsi degli spazi, migliorare la fruibilità delle aree pubbliche, la coesione sociale, la qualità dell’aria e del territorio.

In particolare, ha come finalità socio-ambientali:
• Attivare una cura comunitaria del territorio attraverso la gestione condivisa degli spazi verdi urbani, per ridurre e prevenire il degrado e migliorare e connettere i servizi ecosistemici;
• Migliorare la qualità della vita e della salute della comunità, con interventi di mobilità dolce per mitigare i fattori di inquinamento e favorire la socializzazione e il movimento all’aperto;
• Valorizzare le risorse ambientali e sociali locali mediante l’avviamento di attività produttive condivise e sostenibili, che possano educare e rendere più coesa la comunità.

I SOGGETTI COINVOLTI:
Il progetto “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente” è realizzato dalla Cooperativa Sociale Ecofficine ( www.ecofficine.org ), in partnership con l’Associazione L’isola che c’è ( www.lisolachece.org ), la Cooperativa Sociale Il Seme ( www.ilseme.info ) e la Cooperativa Sociale Si Può Fare ( www.sipuofarecoop.it ).

L’hanno sostenuto in fase progettuale: Comune di Como, Provincia di Como, ACLI Punto Famiglia Circoscrizione 3, Assemblea di zona Como Sud, Associazione Ciclofficina Par Tücc, Associazione Il Risveglio dell’Orto, Associazione Noi, Como Senza Frontiere, Cooperativa Corto Circuito, Istituto Comprensivo di Rebbio, La Città Possibile, FIAB Como Biciamo e la Parrocchia di San Martino.
Cofinanzia il progetto: Fondazione Cariplo, attraverso il Bando 2017 “Comunità Resilienti”.
____________________________________________________________________________________
Per ulteriori informazioni:
Cooperativa Sociale Ecofficine, ecm@ecofficine.org , 331.6336995.
Evento Facebook Inaugurazione Orti: https://www.facebook.com/events/2356640097883238