5 consigli per limitare i rischi elettromagnetici tra le quattro mura

Ancora non sappiamo molto degli effetti che l'inquinamento elettromagnetico può avere sul nostro cervello, ma la possibilità che questo sia collegato ad alcune patologie induce a mantenere una certa prudenza. Vediamo allora alcuni consigli utili per ridurre i rischi dentro casa.

09 Novembre 2017
5 consigli per limitare i rischi elettromagnetici tra le quattro mura

1. Preferire connessioni via cavo (fibra ottica, Lan).

2. Limitare o eliminare del tutto l’uso di apparecchi senza fili (wireless) come modem wifi, telefoni portatili, consolle per giochi, tablet, stampanti, impianti audio, allarmi ecc. Se fosse indispensabile, tenere acceso il modem solo durante l’utilizzo.

3. Ridurre l’uso del telefono cellulare allo stretto necessario, utilizzando auricolari o custodie schermanti, in particolare durante le telefonate. In mancanza di questi dispositivi protettivi usare il vivavoce e tenerlo a distanza, o almeno cambiare orecchio ogni minuto di telefonata. I muri di casa indeboliscono la trasmissione (aumentano la potenza di emissione), meglio telefonare vicini a una finestra e comunque dove c’è un buon segnale. Non lasciare il cellulare acceso vicino alla testa durante la notte, se indispensabile tenerlo a distanza, meglio se in un’altra stanza.

4. Mantenere una distanza di almeno 40-50 cm dai dispositivi elettrici in funzione (schermi pc e tv, lampade, casse acustiche, radiosveglie, forni elettrici, asciugacapelli) e di almeno 100 cm dal mircoonde.
Possibilmente, quando non sono in funzione, staccare l’alimentazione di questi apparecchi.

5. Cercare di seguire tutte queste buone pratiche per creare un «silenzio elettrico» durante le ore di sonno e di riposo.

-

Brano tratto dall'articolo "Elettrosmog, quando il cervello va in fumo".

Articolo completo sul numero di Terra Nuova Ottobre 2017

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online  

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

-

-

PER SAPERNE DI PIÙ

DIFENDERSI DALL'ELETTROSMOG

Nel soggiorno ci sono il televisore, lo stereo, spesso un telefono cordless e naturalmente varie fonti di luce e diverse prese elettriche. In cucina ci aspettano il forno elettrico, magari il microonde, la cappa aspirante, il frigorifero, la radio e, di nuovo, le inevitabili prese e i punti luce. In camera, vicino al letto, la radiosveglia, una o due abatjour e talvolta un secondo televisore. Fuori gli apparati di telecomunicazione e i dispositivi elettronici sono ancora più numerosi: elettrodotti ad alta tensione, ripetitori di telefonia mobile, impianti radar, antenne di trasmissione radiofonica e televisiva, illuminazione stradale, radiazioni provenienti dai satelliti. Dai luoghi di lavoro alle abitazioni private, dalle zone di svago agli ospedali, in qualunque ambiente ci muoviamo, la tecnologia ci circonda con una silenziosa emissione di onde a bassa e alta frequenza.

Questo è quello che gli esperti chiamano "inquinamento elettromagnetico": una delle forme più insidiose d'inquinamento perché si propaga nello spazio, varca muri e attraversa oceani senza possibilità di contenimento. Gli autori, utilizzando un linguaggio semplice e divulgativo, e senza inutili allarmismi, prendono in esame questa nuova forma di contaminazione ambientale. Nel libro i lettori possono trovare alcuni pratici suggerimenti per proteggersi e limitare al minimo i danni causati dall'inquinamento elettromagnetico.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento