Il sostegno a distanza

«Adozione a distanza» è una definizione impropria, che non lascia bene intendere cosa c'è dietro. Ecco alcuni brevissimi chiarimenti.

23 Agosto 2019
Il sostegno a distanza. Genitori e figli

Tutt’altra cosa rispetto alla vera e propria adozione è quella che viene impropriamente definita «adozione a distanza» e che invece andrebbe più opportunamente chiamata «sostegno a distanza».

Non ha alcuna valenza giuridica e rappresenta solo un modo per aiutare economicamente, attraverso versamenti periodici di denaro, una famiglia o una struttura che in un altro paese si occupano di un bambino in difficoltà (ospedale, villaggio, comunità e così via).

Gli enti e le associazioni che pubblicizzano questa forma di aiuto economico a distanza sono innumerevoli anche in Italia; è buona norma approfondirne la conoscenza e verificarne attendibilità, impegno e autorevolezza per cercare di avere garanzie sull’effettivo utilizzo del denaro.

_______________________________________________________________________________________________

Brano tratto dall'articolo Adozione: tra gioie e difficoltà

Leggi l'articolo completo sul mensile Terra Nuova Luglio-Agosto 2019

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

 

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DELLA RIVISTA

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento