Sono incinta, posso usare gli smalti?

Gli smalti possono contenere sostanze nocive che entrando in contatto con la pelle possono penetrare nell'organismo. Pur essendoci pareri discordanti, il buon senso suggerisce di limitarne l'uso in gravidanza. Scopriamo perché.

04 Ottobre 2017
Sono incinta, posso usare gli smalti?

Ad oggi le opinioni mediche sull’utilizzo degli smalti in gravidanza non sono concordi. C’è chi sostiene che siano sicuri, perché l’unghia rappresenta una barriera che non può essere attraversata, chi invece sconsiglia di utilizzarli durante tutta la gravidanza. Anche in questo caso, il buon senso suggerisce di non applicare lo smalto durante i primi tre mesi di gravidanza, i più importanti e delicati durante i quali gli organi iniziano a formarsi. Infatti, molte delle sostanze chimiche presenti, se inalate, possono essere dannose per il feto.

Senza contare che, durante l’applicazione, capita molto spesso che lo smalto sbavi o coli toccando direttamente la pelle, con un rischio reale di assorbimento.

Durante il resto della gravidanza e l’allattamento è consigliato, invece, un utilizzo occasionale; lo smalto va inoltre applicato sempre sull’unghia sana, tenendo presente che in realtà valutare il benessere dell’unghia a occhio non è sempre facile. Se quest’ultima appare fragile, dal colorito spento, sfaldata o in qualche altro modo alterata, è meglio evitare del tutto l’applicazione.

E le bambine? Per tutte le mamme di bambine vanitose, invece, si sconsiglia vivamente l’applicazione, anche occasionale, dello smalto sulle unghie (piedini compresi).

Gli smalti, infatti, sono prodotti cosmetici formulati per gli adulti e, insieme a un maggiore rischio dovuto all’esposizione agli ingredienti contenuti, si aggiunge la probabilità che gli stessi possano essere ingeriti, poiché i bambini spesso tendono ad avere le mani in bocca.

-

Articolo tratto dal mensile Terra Nuova Ottobre 2017

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online  

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

-

-

Per scoprire come realizzare da soli cosmetici naturali e atossici:

Fare in casa cosmetici naturali

Perchè spalmarci addosso prodotti nocivi quando ci prendiamo cura di noi? Invece di spendere una fortuna in creme naturali che in realtà sono piene di sostanze irritanti, possiamo prepararci le nostre lozioni emulsionandole solo con ingredienti così naturali che si potrebbero persino mangiare!
In questo libro Dafne Chanaz, in modo semplice e fantasioso, guida alla produzione di creme per il corpo e il viso, balsami labbra, lozioni dopobabrba, anticellulite, antizanzare e antirughe, unguenti, creme solide e oli da massaggio.
Passo passo e grazie alle bellissime foto, impareremo a procurarci l'attrezzatura necessaria, a conoscere e calibrare gli ingredienti, a profumare le preparazioni e a dotarle di qualità che cureranno il corpo e la mente delle persone a cui sono destinate. L'autrice descrive oltre venti ricette da lei elaborate che avvolgono in aromi rilassanti, afrodisiaci, gioiosi, aiutano a scacciare il mal di testa oppure a favorire la concentrazione. Chiudono il volume 33 schede delle principali essenze, ricche di informazioni sulle proprietà di ciascuna pianta e sulle combinazioni consigliate.
Se volete diventare vere e proprie maghe della belllezza, al lavoro!

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento