Umeboshi: un aiuto prezioso dal Giappone

Anche se non appartiene alla nostra tradizione, può rivelarsi utile assumere l’umeboshi, una preparazione giapponese che consiste in una particolare varietà di albicocche selvatiche messe a fermentare a lungo sotto sale.

13 Gennaio 2017
Umeboshi: un aiuto prezioso dal Giappone

Si tratta di un potente alcalinizzante, indicato per disinfettare l’intestino e combattere l’acidità di stomaco.

In vendita, presso negozi con alimenti biologici o specializzati in rimedi naturali, trovate sia il succo da utilizzare come condimento che il frutto intero.

L'umeboshi nella versione liquida si utilizza per preparare salse di verdure e cereali dal sapore agro salato, che oltretutto aiutano ad assimilare meglio il ferro combattendo così l’anemia; mentre il frutto intero viene utilizzato come rimedio naturale in varie ricette curative in medicina naturale.

Nonostante si parli generalmente di “prugne” umeboshi, in realtà si tratta di una varietà di albicocche giapponesi che vengono messe sotto sale per un mese, poi fatte asciugare al sole e infine lasciate maturare per un anno.

Ingrediente fondamentale della lavorazione sono le foglie di shiso (perilla), che sono molto ricche di calcio e danno un colore rosso-violaceo anche al liquido di governo delle umeboshi.

Tale liquido, molto salato, viene raccolto e utilizzato per condire insalate o per la conservazione in salamoia (agro di umeboshi).

Le umeboshi hanno molte proprietà interessanti: stimolano la digestione e la funzionalità del fegato, si prestano a combattere le nausee gravidiche e quelle causate dalla chemioterapia, attenuano i disturbi provocati dal mal d’auto, dal mal di mare e dal mal d’aria.

Sono molto salate, e perciò si possono utilizzare in cucina al posto del sale, ad esempio aggiungendone una durante la cottura dei cereali.

In cucina: ricetta crema di cereali

Ingredienti:
1 vol. di cereale a scelta tra riso integrale, miglio, avena in chicchi, quinoa, saraceno
6 vol. d’acqua
sale marino integrale
1 cucchiaino di succo di umeboshi

Lavare il cereale, metterlo nell'acqua fredda con un pizzico di sale, portare a ebollizione, abbassare il fuoco e cuocere coperto per 3 ore a fiamma bassa e con un diffusore.

Si può cuocere la crema anche tutta la notte e sarà deliziosa: ottima la mattina a colazioen.

Si può mangiare così o passarla nel passaverdura oppure in un colino con l'aiuto di un pestello.

Quello che rimane nel passino, può essere steso in uno strato sottile, in una teglia unta, condito con semi di sesamo tostati e sale, e passato in forno. Sarà uno snack delizioso e croccante.

Usare il liquido di umeboshi come condimento finale di questa crema prima di consumarla.

Per la salute: ricetta contro nausea e agitazione di stomaco

Un semplice rimedio da preparare con l’umeboshi consisteste nel faro bollire in un bicchiere di acqua per 5 minuti un'albicocca ogni sera prima di andare a letto. Si utilizza quindi tutta la ricetta: si beve l’acqua calda e si mangia l’albicocca, ripetendo ogni sera per 5-6 giorni.

Libri consigliati:

ABC dell'alimentazione naturale

Un dizionario dedicato all'alimentazione naturale che indica i principi nutrizionali e l'utilizzo in cucina di ciascun alimento (dai cereali, ai legumi, agli addensanti naturali, alle alghe, ai dolcificanti) per preparare pietanze complete e salutari con il piacere di stare a tavola.

In offerta SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

-

-

Bioricettario

Ricettario di cucina macrobiotica secondo la tradizione di René Levy, discepolo di George Ohsawa, filosofo e ricercatore giapponese fondatore della moderna Macrobiotica. La dieta è vegetariana a base di cereali, legumi e frutta e verdura fresche di stagione. Le ricette nascono dall'integrazione della tradizione gastronomica mediterranea con i principi dell'alimentazione naturale.

In offerta SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento