Vivere tra pareti di paglia

Le costruzioni con balle di paglia sono sempre più diffuse e versatili. Uniscono insieme comfort, ecologia, risparmio energetico e un tocco di eleganza. Ecco tre esperienze di successo.

11 Marzo 2018
Vivere tra pareti di paglia. Casa naturale

Sicure, economiche, ecologiche, confortevoli: le case in balle di paglia sono sempre più diffuse. Ma una certa diffidenza in Italia regna ancora sovrana. Nella maggior parte dei casi si tratta di un pregiudizio che nasce dal non avere familiarità con questo genere di costruzioni, immaginate come soluzioni bizzarre o troppo difficili da applicare nel concreto. Su questa rivista abbiamo affrontato il tema in modo costante, parlando delle esperienze di autocostruzione praticate negli ecovillaggi o in centri d’avanguardia rurale.

Questa volta, però, abbiamo voluto trasmettervi un’altra idea, selezionando tre progetti differenti di diversa tipologia e funzione: una casa singola monofamiliare, una serie di villette a schiera, una struttura ricettiva che punta sull’efficienza energetica e sul benessere. L’auspicio è che la scelta di costruire con le balle di paglia possa essere finalmente libera di diffondersi. In primo luogo perché stiamo parlando di un materiale ecologico per eccellenza. Prodotta dai culmi dei cereali che restano sul campo dopo la trebbiatura, rispetto al legno e ad altri materiali naturali ha un rinnovo molto rapido e non necessita di grosse lavorazioni. Ma chi sceglie la casa in paglia, come vedremo, lo fa per diverse ragioni. (...)


Forse ti interessa anche:

Posta un commento