Il gelato? Vegan e fatto in casa

Cosa c’è di meglio, in piena estate, di un gelato o di una granita rinfrescanti? E se i prodotti industriali sono pieni di conservati e additivi, allora impariamo a fare noi in casa gelati, ghiaccioli e granite buonissimi!

10 Luglio 2018
Il gelato? Vegan e fatto in casa. Gelati vegan

Cosa c’è di meglio, in piena estate, di un gelato o di una granita rinfrescanti? Purtroppo però i prodotti industriali contengono spesso additivi, coloranti e conservanti e quelli artigianali, benché più salubri, sono spesso troppo carichi di zuccheri, oppure di grassi o miscele pronte e semilavorati non bilanciati dal punto di vista nutrizionale.

La soluzione è preparare gelati, sorbetti e granite con le proprie mani selezionando le materie prime. Ed è possibile ottenere risultati gustosissimi anche eliminando i prodotti di origine animali e scegliendo ingredienti bio, quindi con un occhio alla salute ma anche al rispetto degli animali e dell’ambiente. In questo modo, il gelato fatto in casa può diventare un vero e proprio alimento completo, sano e nutriente.

«L’uso di latte e panna vegetali, burro ricavato da semi oleosi e, solo quando è davvero indispensabile, di pochissimo zucchero non raffinato (o, in alternativa, sciroppi di riso o agave o acero), garantisce un gelato dal gusto pieno e dalla perfetta cremosità» spiega Alice Savorelli, food blogger, esperta di cucina vegan e macrobiotica e autrice del libro Gelati e sorbetti vegan , manuale chiaro e utilissimo per l’autoproduzione casalinga. «Se occorre aggiungere qualche addensante, basterà procurarsi quelli tradizionali come la farina di carrube, oppure l’arrowroot, anche detta fecola di maranta, un amido inodore e insapore ricavato dalle radici di alcune piante tropicali. Entrambi sono in vendita nei negozi di alimenti biologici. Per sorbetti, ghiaccioli e granite serve solo frutta fresca biologica».


Utensili necessari

Gli strumenti da utilizzare sono un mixer abbastanza potente, un frullatore a immersione, in alcuni casi un macinacaffè e una gelatiera, anche se quest’ultima non è indispensabile. Per realizzare e conservare i gelati, i semifreddi e le granite in freezer saranno utili recipienti in plastica o acciaio, per dare invece forma ai ghiaccioli si può ricorrere a stampi di diverse fogge e dimensioni.

Il metodo è importante

Gelato con gelatiera. Basterà preparare la base utilizzando un mixer per amalgamare gli ingredienti. Il composto va poi messo a raffreddare in frigorifero prima di versarlo nella gelatiera, per seguire poi le istruzioni contenute nel manuale della macchina utilizzata.

Gelato fatto a mano. Se non si usa la gelatiera, allora al mattino si realizza la base servendosi del mixer per mescolare gli ingredienti. Si trasferisce il composto ottenuto in un recipiente in plastica o ceramica e lo si pone in freezer. Ogni 2 ore e mezza circa va rimestato in maniera energica, proseguendo così fino a sera; a questo punto il gelato dovrà essere compatto e cremoso.

Granita con gelatiera. La gelatiera può servire anche per realizzare granite. Si deve lavorare la base, farla raffreddare in frigorifero e versarla nella macchina in funzione, facendo riferimento alle istruzioni fornite dal manuale.

Granita fatta a mano. Si possono ottenere ottimi risultati seguendo il metodo della preparazione della granita siciliana. Si radunano gli ingredienti in un recipiente in plastica o ceramica, si asciano congelare in freezer per un paio di ore e poi si procede grattando con una forchetta la superficie del composto, che va rimescolato e rimesso in freezer a intervalli di un’ora finché non avrà acquisito un aspetto ghiacciato ma cremoso.

Sorbetto fatto a mano. Vanno congelati gli ingredienti e poi lavorati rapidamente con il mixer; ancora meglio con il frullatore a immersione. Si mettono nel freezer disponendoli in un unico strato, su un vassoio o in un sacchetto di plastica per alimenti che andrà appoggiato in orizzontale sul piano del congelatore. In un paio di ore la miscela sarà ghiacciata a sufficienza per ottenere un prodotto finale cremoso. Se gli ingredienti risultano eccessivamente duri, vano lasciati ammorbidire leggermente prima di lavorarli.

Le ricette

Gelato alle fragole 

Preparazione: 1 ora e 20 minuti incluso il raffreddamento

Ingredienti: 500 g di fragole pulite bio, il succo di 1⁄2 limone, 100 g di sciroppo di riso, 260 ml di latte di riso non dolcificato,

Inoltre: frullatore, gelatiera

■Tagliate le fragole, irroratele con il succo di limone e lo sciroppo di riso, mescolate e fate riposare in frigorifero per una mezz’ora.

■Trascorso questo tempo, frullate brevemente il composto assieme al latte di riso. Mettetelo a raffreddare per un’altra mezz’ora. Azionate la gelatiera e versate il composto. Occorreranno tra i 20 e i 25 minuti per ottenere un buon gelato, da dividere in coppe o bicchieri e da gustare subito.

Per accompagnare: mele essiccate allo sciroppo d’acero e cannella

■Amalgamate in una ciotola 4 cucchiai di sciroppo d’acero, un cucchiaino raso di cannella in polvere, la scorza grattugiata di 1⁄2 limone e qualche pizzico di vaniglia. Lavate, sbucciate e private 2 mele del torsolo, mantenendole intere. Tagliatele a fette in senso orizzontale e massaggiatele con il composto di sciroppo d’acero in modo da ricoprirle uniformemente. Mettetele nell’essiccatore o nel forno a bassissima temperatura finché non hanno perso completamente l’umidità. Ottime per accompagnare gelati e sorbetti alla frutta, potete anche essiccare pere, cachi, prugne, albicocche, fragole, ciliegie.

Semifreddo alle pere con salsa al cioccolato

Preparazione: 2 ore e mezza incluso il raffreddamento

Per la base: 100 g di datteri denocciolati, 100 g di gherigli di noci, 100 g di nocciole pelate, sale marino integrale, vaniglia in polvere, 1 cucchiaio di succo di limone, 1 cucchiaio di burro di cacao

Per il ripieno: 420 g di anacardi ammollati per circa 6-7 ore, 2 pere mature sbucciate e pulite, il succo e la scorza grattugiata di 1⁄2 limone bio, 160 ml di sciroppo d’agave raffreddato in freezer per circa 25 minuti, 100 g di burro di cacao sciolto, 70 g di olio di cocco sciolto, 1 cucchiaio di crema di mandorle bianca, 1⁄2 cucchiaino di cannella in polvere, noce moscata grattugiata

Per guarnire: salsa al cioccolato*, nocciole spezzettate, pere essiccate

Inoltre: mixer, tortiera a cerniera o stampo plumcake, carta da forno

■Riducete le noci e le nocciole a granella abbastanza fine
nel recipiente di un mixer. Lasciate da parte. Avviate di nuovo l’apparecchio e tritateci i datteri, che avrete lavato sotto acqua corrente; continuando ad azionare, aggiungete il sale, la vaniglia, il succo di limone e il burro di cacao fuso.

■Unite i semi oleosi preparati in precedenza, e quando avrete ottenuto un composto compatto stendetelo sulla base di una piccola tortiera a cerniera (oppure di uno stampo per plumcake), rivestita con carta da forno. Livellate bene utilizzando una spatola e mettete a solidificare in freezer oppure in frigorifero.

■Sgocciolate gli anacardi e macinateli a lungo nel mixer, in modo da ricavare una pasta. Aggiungete il succo e la scorza del limone, lo sciroppo d’agave, il burro di cacao, l’olio di cocco, la crema
di mandorle, la cannella, la noce moscata e continuate fino ad amalgamare il tutto. Incorporate anche le pere, così da realizzare un miscela morbida. Versatela sulla base ormai ben rassodata e fatela raffreddare in freezer. Toglietela qualche minuto prima di servire, decorando con la salsa al cioccolato e le pere essiccate.

* Ricetta per la salsa al cioccolato. Ingredienti: 100 g di burro di cacao, 50 g di cacao in polvere, 80 g di sciroppo d’acero, 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

■ Lasciate sciogliere il burro di cacao in un recipiente per il bagnomaria.

■ Quando sarà fuso, unite il cacao in polvere e amalgamate con cura. Aggiungete poi lo sciroppo d’acero e l’estratto di vaniglia e mescolate in modo da incorporare anche questi ingredienti. Lasciate intiepidire.

IL LIBRO

GELATI E SORBETTI VEGAN

Ah, l’estate! Tempo di gelati golosi, granite dissetanti, ghiaccioli e sorbetti. Avete mai provato a farli con le vostre mani, senza latticini e zuccheri raffinati? La gelatiera non è indispensabile, sono sufficienti un congelatore, un mixer e pochi e semplici accorgimenti. In questo libro, ricette classiche si combinano con altre più curiose e innovative, fresche e deliziose tentazioni sia dolci che salate.

Oltre al tradizionale gelato alla nocciola ne troviamo altri più inconsueti al tahin o al tè matcha. Non mancano granite e ghiaccioli con un tocco di originalità, come la granita al melone bianco e basilico e il ghiacciolo al gazpacho. Imperdibili i sorbetti con pomodoro, peperoni, sedano o cavolo cappuccio, da servire come antipasto o rinfrescante aperitivo.
Tutto guarnito con salse e cialde fatte in casa, utilizzando solo ingredienti sani e facili da reperire come lo sciroppo d’acero e le panne vegetali.

Un libro imperdibile per gli intolleranti al lattosio e per tutti coloro che hanno scelto un’alimentazione etica, sana e a basso contenuto di zuccheri.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

Disponibile anche in versione DIGITALE per APP. Scopri come SCARICARE la APP GRATUITA di Terra Nuova .

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento