Arte e agricoltura in "Seeds of renaissance"

Artisti e agricoltori piemontesi in un binomio suggestivo che fa rivivere antiche tradizioni: è "Seeds of renaissance", il documentario della giornalista e regista torinese Flavia Casella che ha vinto il primo premio al Food Film Fest di Bergamo 2018, categoria Doc.

22 Giugno 2018

Si intitola "Seeds of renaissance" ed è il documentario con il quale la regista e giornalista torinese Flavia Casella si è aggiudicata il primo premio al Food Film Fest di Bergamo 2018 categoria Doc. La motivazione del premio: “Aver saputo descrivere la vita di artisti contemporanei e agricoltori facendo emergere le emozioni personali dei diversi protagonisti al di là del racconto sui singoli prodotti”.

Il lungometraggio Seeds of Renaissance è ambientato in territorio astigiano, culla del paesaggio vitivinicolo Unesco. Tutti piemontesi i protagonisti: partendo dal Cardo e dalla Bagna caoda, piatto della tradizione in grado di suggellare grandi amicizie, per arrivare a Guido Ceronetti, amico del vignaiolo-mecenate Arturo Bersano, uno dei “nonni” della Barbera d'Asti così come la conosciamo oggi, oltre allo scultore Piero Fogliati e a Claudio Vaccaneo, fondatore del Presidio Slow Food Cardo gobbo di Nizza Monferrato e Paolo Alliata, produttore di Barbere biodinamiche.

Flavia Casella

Cos'è Seeds of renaissance:

Il racconto di:

-cibi unici e rari che provengono solo da quell'area del Piemonte;

-tecniche speciali usate per produrli nel rispetto dell'ambiente;

-produttori agricoli di quei luoghi, delle loro scelte e delle loro storie personali;

-artisti contemporanei della zona, della loro vita e della storia delle loro opere;

-legami di artisti e produttori fra loro;

-il modo in cui agricoltura e arte possono ispirarsi a vicenda e cosa hanno in comune;

-un possibile itinerario alla ricerca di collezioni/opere d'arte contemporanea, prodotti agricoli, vini e cucina;

-una ricetta che mette insieme i prodotti raccontati....e molto altro!

Guarda il trailer

di Terra Nuova

Posta un commento