Restiamo a casa e... diamoci al "biobalcone"!

In pieno allarme coronavirus e con le drastiche restrizioni negli spostamenti, rimanendo in casa ci si può dedicare comunque ad attività da "pollice verde". Basta avere un balcone , procurarsi vasi e terriccio e rimboccarsi le maniche. Ecco i suggerimenti pratici e la guida che ci fornisce un esperto, Francesco Beldì, agronomo ed esperto di coltivazioni con metodi naturali.

21 Marzo 2020

Sì, proviamo a creare un "biobalcone "!

Balconi e terrazze coltivate, davanzali ricchi di piantine di ogni tipo: chi lo dice che è difficile? Bastano impegno, pazienza e tenacia e avrete grandi soddisfazioni. Ed è un modo costruttivo e gratificante per trascorrere l'inevitabile tempo in casa durante questo allarme coronavirus.

Oltre che piante e fiori, potete anche coltivare ortaggi che potranno così approdare direttamente sulle vostre tavole!

Coltivarsi i propri ortaggi sul balcone è un piccolo passo per iniziare a prendere la giusta direzione. Ed è proprio questo il tema del libro di Terra Nuova Edizioni, Biobalcone, coltivare ortaggi ed erbe aromatiche in vaso, avendo ben presenti le diverse esigenze legate allo spazio a disposizione.

L'autore, Francesco Beldì, ci spiega quali vasi scegliere; come seminare, piantare e trapiantare; come irrigare risparmiando acqua e quali accorgimenti naturali adottare per combattere le avversità e le malattie.
I principi adottati sono quelli dell'agricoltura biologica e della permacultura, che ci vengono in aiuto anche sulla porta di casa.

Arricchiscono il libro oltre 33 schede dedicate a singoli ortaggi ed erbe aromatiche che riassumono le principali informazioni necessarie ai balconisti: il diametro minimo del vaso da scegliere, il tipo di esposizione consigliata, la produzione per pianta e il grado di difficoltà di coltivazione, oltre alle indicazioni sulle cure culturali, la difesa e la raccolta.

IL LIBRO è COMODAMENTE ORDINABILE DA CASA QUI

Francesco Beldì è agronomo e si occupa di agricoltura biologica da vent'anni. I suoi principali interessi riguardano formazione, divulgazione, sperimentazione e promozione dei circuiti di filiera corta dei prodotti biologici.
Dal 2001 gestisce una piccola azienda biologica.

QUI TUTTI I TITOLI DI TERRA NUOVA PER COLTIVARE SECONDO NATURA

di Terra Nuova

Posta un commento