Lo studio: chi mangia biologico corre meno rischi di ammalarsi di cancro

Le conclusioni sono state tratte da uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine e condotto su quasi settantamila persone: chi mangia biologico ha il 25% di rischio in meno di ammalarsi di cancro.

25 Ottobre 2018

Il team dei ricercatori francesi che hanno condotto lo studio hano preso in considerazione quasi settantamila persone e hanno concluso che chi mangia alimenti biologici, quindi privi di residui chimici tossici e coltivati secondo le norme del biologico, corre un rischio del 25% inferiore di ammalarsi di cancro rispetto a chi mangia cibi convenzionali.

Lo studio è stato pubblicato su JAMA Internal Medicine ed è destinata ad avere una certa attenzione data la grande crescita del biologico e l'aumento della richiesta di cibo sano da parte dei consumatori.

I partecipanti alla ricerca sono stati osservati per un periodo di tempo di 5 anni. Il rischio di cancro al seno dopo la menopausa è stato del 34% inferiore nelle donne che mangiavano biologico, mentre il rischio di linfoma Non Hodgkin è risultato inferiore dell'86%.

Alla scoperta dell'orto biodinamico

Quando si parla di agricoltura biologica, come non parlare anche di biodinamica, cioè la coltivazione biologica che osserva anche altri elementi.

Orto e frutteto biodinamico è un manuale pratico che con linguaggio semplice, preciso e con l'aiuto di moltissime illustrazioni prende per mano il lettore e lo guida all'applicazione di questa che è insieme una tecnica e una filosofia applicate all'agricoltura.

I primi due capitoli spiegano i principi dalla biodinamica, con ricette e indicazioni per impiegare nove preparati (cornoletame, cornosilice, achillea, camomilla, ortica, corteccia di quercia, tarassaco, valeriana, equiseto), la pasta per tronchi, il cumulo letame e altro ancora.

A seguire 70 schede relative alla coltivazione di ortaggi e alberi da frutto comuni nel nostro paese.

di Terra Nuova

Posta un commento