In Germania mezzi pubblici gratis contro lo smog: esperimento in cinque città

La Germania sta pensando di avviare una sperimentazione che vedrà l'utilizzo gratuito da parte dei cittadini di tutti i mezzi pubblici; questo per cercare di evitare il deferimento alla Corte di Giustizia europea per sforamento dei limiti di inquinamento. Denuncia che pende anche sull'Italia.

14 Febbraio 2018

Permettere ai cittadini di usufruire gratuitamente dei trasporti pubblici per ridurre al minimo l'inquinamento atmosferico dovuto alle auto. La Germania, per evitare il deferimento alla Corte di Giustizia europea per superamento dei limiti di inquinanti, darà il via a una sperimentazione in cinque città, tra le quali l'ex capitale dell'ovest, Bonn, e i centri industriali di Essen e Mannheim. Una proposta che ha anche lo scopo di lasciarsi alle spalle lo scandalo del 'dieselgate', che ha scosso l'industria dell'auto tedesca, e che è contenuta in una lettera inviata da tre ministri di Berlino, inclusa la responsabile dell'ambiente Barbara Hendricks, al commissario europeo all'Ambiente, il maltese Karmenu Vella.

"Stiamo prendendo in considerazione trasporti pubblici gratuiti per ridurre il numero di auto private", si legge nella missiva, "combattere con efficacia l'inquinamento atmosferico senza ulteriori inutili ritardi è la priorità più elevata della Germania". L'esperimento partirà "entro la fine dell'anno". La Germania è uno degli otto stati europei - insieme a Francia, Italia e Spagna - che non ha riportato entro il termine del 30 gennaio le emissioni di diossido di azoto e polveri sottili nei limiti previsti dagli standard comunitari, violazione che può costare salate sanzioni economiche. Il commissario Vella ha concesso a essi più tempo a patto che sottoponessero un piano convincente per ridurre l'inquinamento. Il piano tedesco - sottolinea il Guardian  - prevede inoltre requisiti ancora più rigidi per le emissioni di bus e taxi, la creazione di zone a basse emissioni e sostegno al car sharing.

di Terra Nuova

Posta un commento