Tecnodigiuno per tutti

Per guarire dalla dipendenza piu' diffusa del terzo millennio, proponiamo una cura vecchia come il mondo. Chi vuole provare?

25 Novembre 2011
Sono tante le persone che criticano la tecnologia. Si scrivono saggi contro la tecnologia e sul ritorno al passato in cui si elencano dettagliatamente tutti i disastri che genera, tutte le illusioni che ci vende, tutta l'inutilita' e la follia sulla quale e' fondata.

Ma c'e' un particolare. Tutti questi saggi, queste teorie, queste prese di posizione piu' o meno estreme, vengono sempre e puntualmente espresse attraverso la tecnologia. Oppure sono dimostrate e sostenute da persone che utilizzano e si servono della tecnologia nella loro vita quotidiana...

Per superare questa dipendenza dilagante, proponiamo una terapia vecchia come il mondo, ma ancora potente ed efficace: il digiuno. E visto che si tratta di tossine tecnologiche che hanno avvelenato i nostri corpi e le nostre fantasie, proponiamo il tecnodigiuno. Cio' che conta con il tecnodigiuno e' cio' che si riesce a mettere in pratica. E una volta superata la dipendenza, l'utilizzo futuro della tecnologia risultera' piu' sano e sereno. Provare per credere.

[tecnodigiuno1]


La versione completa dell'articolo è pubblicata nel numero cartaceo della rivista Terra Nuova - Dicembre 2011 disponibile anche come eBook.

La nostra rivista: TERRA NUOVA 

Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 

di testi di Troglodita Tribe - disegni di Federico Zenoni

Federica - Terra Nuova

31/01/2012 15:36

Salve Panfilo,
grazie per l'affetto dimostrato alla rivista, è sempre un piacere incontrare/dialogare con chi l'ha vista nascere, crescere e andare avanti fino ad oggi.
In merito al sondaggio, effettivamente nelle opzioni di risposta non abbiamo preso in considerazione chi il cellulare non lo ha, diciamo i pochi rimasti esenti e liberi da questa tecno-schiavitù. La nostra attenzione durante la formulazione del sondaggio si è infatti rivolta è focalizzata esclusivamente sugli utilizzatori del telefonino. Aggiungere l'opzione "Non ho il cellulare!" adesso risulterebbe poco serio e non corretto, ma ci ha fornito un'interessante spunto sul quale riflettere nel nostro approccio con i prossimi sondaggi che pubblicheremo.

Grazie per la sua attenzione e per la sua esperienza diretta di decrescita.

Federica, Terra Nuova

Cansanelli Panfilo

27/01/2012 11:33

quanto riesco a vivere senza cellulare? Sondaggio: come si fa a rispondere ad un sondaggio dove (anche in altri) non c'è la mia possibilità di risposta.
esempio digiuno tecnologico; quanto riusciresti a vivere senza cellulare: 3 giorni, una settimana, ecc, ma non c'è la voce "non ho il cellulare" che sarebbe il mio clik. Saluti. Lettire di Aamterranuova dal 1977.

Posta un commento