Corso di agro-omeopatia con il dottor Radko Tichavsky

Si terrà dal 27 al 29 settembre a Napoli il corso di formazione in agro-omeopatia tenuto dal dottor Radko Tichavsky, uno dei più prestigiosi docenti di omeopatia applicata ai vegetali, cofondatore dell’Istituto Comenius in Messico.

17 Settembre 2019

A Napoli nella Vigna di San Martino, azienda agricola di 7 ettari nel centro storico della città, raro esempio di agricoltura urbana, si terrà il corso di formazione che si rivolge a omeopati, agronomi, esperti di agricoltura sinergica, permacultura ed agricoltura rigenerativa a piccoli produttori e amanti dell’orto. L'evento è organizzato dall'istituto Comenius, Aiab, l'associazione Piedi Per La Terra e la Scuola di Medicina Integrata.

Il corso fa da introduzione al ciclo di eventi formativi, che Piedi per la Terra promuove per l'anno scolastico 2019-2020, nell'ambito della figura dell'Educatore Agro-Ambientale, per ampliare il proprio organico e promuovere condivisione di conoscenza e cultura.

Il corso verrà tenuto dal prof. Radko Tichavsky, (attualmente uno dei più prestigiosi docenti di omeopatia applicata ai vegetali, cofondatore dell’Istituto Comenius in Messico). «La sua ricerca si spinge verso lo studio della relazione metabolica interspecie - spiegano gli organizzatori - Tichavsky si stacca dalla metodologia omeopatica con approccio antropocentrico, adottata fino a pochi anni fa in questo ambito, per proporre il metodo di similitudine metabolica, in grado di individuare con estrema precisione il simillimum omeopatico o rimedio costituzionale per ogni specie vegetale di interesse agrario, nonché per ogni agro-ecosistema. Tichavsky in tal modo, non fa altro che riallacciarsi, anche se in chiave moderna, alla scuola unicista di Hahnemann, di Bönninghausen e di Hering.

«Recenti studi universitari, complici le sperimentazioni effettuate in Italia e all'estero (principlamente in Messico dove è nato un corso di ingegneria agricola organica) riconoscono nell'agromeopatia una disciplina in grado di far ottenere produzioni ad alta resa, maggiormente resistenti alle malattie e con migliori qualità nutrizionali. L'impatto che questa disciplina produce sul sistema agro-ambientale non riguarda solo le produzioni, ma anche il sistema suolo che, attraverso l'applicazione della teoria omeopatica, risulta attivo, vitale, in grado di fornire il giusto grado di nutrizione alle piante, ricco in sostanza organica e cono caratteristiche fisiche e chimiche ottimali».

Il percorso formativo intende fornire ai partecipanti strumenti teorici e applicativi in riferimento all'analisi dell'agro-ecosistema nel suo complesso con particolare riferimento all'incremento dei fertilità del suolo, all'utilizzo di biomassa per favorire il drenaggio nel suo controllo naturale delle infestanti (utilizzate anche come bioindicatrici della salute del suolo).

QUI per il programma completo e per le iscrizioni

di Terra Nuova

Posta un commento