La Via del Cerchio: incontro con Simon Jamnik alla Gen Conference 2019

E' stato uno dei relatori principali della giornata sulla Pace e ha portato la sua esperienza a fianco di Manitonquat ed Ellika Linden nella diffusione di una cultura di ascolto e condivisione

14 Agosto 2019
Simon Jamnik, foto, Terra Nuova

“Tutti gli esseri viventi sono nati con le istruzioni dei loro antenati per evolversi in maniera sana e naturale, ma gli unici che lo hanno dimenticato sono gli esseri umani. Lo sanno le piante e così gli animali. Gli uomini invece sono separati dalla loro vera natura e per ricongiungersi con loro stessi devono imparare di nuovo le istruzioni originali che gli anziani ci hanno dato.
Ripartiamo dalla vita in comunità, dall'ascolto e dalla comunicazione, dalla condivisione in cerchio”, questo colpisce delle parole di Simon Jamnik, uno dei relatori principali dell'assemblea plenaria sul tema della Pace alla Gen Conference 2019 presso la Comune di Bagniaia (Sovicille, Si).
Simon ha accompagnato Manitonquat “Medicine Story” e la sua compagna Ellika Linden dal 2014 e alla morte di Manitonquat, lo scorso anno (scopri di più), ha continuato con Ellika la diffusione della Via del Cerchio in Europa e nel mondo, fondando anche la Circle Way Network Europe Membership (vai al sito) per connettere le persone attorno a questa pratica e supportarle in una cultura di pace.

Simon Jamnik, foto, Terra Nuova

Simon Jamnik, workshop Gen Conference 2019

"Secondo Manitonquat gli esseri umani sono non solo separati da se stessi ma anche isolati dagli altri mentre un altro dei grandi obiettivi è quello di tornare a relazionarci guardandoci negli occhi per scoprire veramente l'empatia e non agire condizionati dai nostri convincimenti”, continua Simon. “Scoprire che siamo uno significa anche valutare quale rapporto abbiamo con l'ambiente e capire che se inquiniamo quell'inquinamento si ripercuote su di noi, la nostra salute e quella delle persone che amiamo. Quindi se feriamo l'ambiente feriamo noi stessi. Per fare questo abbiamo bisogno del supporto l'uno degli altri perché agire da soli non basta”.
Simon ha tenuto anche un workshop sulla Via del Cerchio nel quale ha guidato i partecipanti tra pratiche, esercizi e condivisioni in uno spazio aperto, sicuro e accogliente spiegando: “Tutti coloro che vogliono entrare nel cerchio sono i benvenuti e si può fare spazio per farli entrare”. Si è detto felice di aver potuto portare il suo contributo all'interno di un incontro così ampio e di aver trovato persone e spunti per integrare le sue esperienze.

Vuoi saperne di più sulla Rete degli ecovillaggi e delle comunità presenti in Italia e all'estero? Leggi il libro di Terra Nuova!   

Ecovillaggi e Cohousing, libro, Terra Nuova

Ecovillaggi e Cohousing, libro, Terra Nuova

La vita comunitaria e la condivisione dell'abitare si stanno espandendo sempre di più, non solo all'estero, ma anche nel panorama italiano, che offre un ricchissimo e variegato arcipelago di esperienze, dall'housing sociale ai condomini solidali, dal cohousing agli ecovillaggi.

Francesca Guidotti nel suo libro Ecovillaggi e cohousing mette a disposizione la sua attività di ricerca, accompagnandoci in maniera dettagliata all'interno delle varie realtà italiane, da nord a sud, fornendo una scheda dettagliata per ogni progetto, dalla personalità giuridica all'eventuale ispirazione spirituale, dall'organizzazione economica alla dieta scelta. Una guida per farsi un viaggio nelle esperienze comunitarie all'insegna non solo del risparmio economico ma soprattutto di uno stile di vita sobrio e a basso impatto ambientale, basato su relazioni autentiche e di solidarietà. 

Continua a leggere...  

di Francesca Mastracci


Forse ti interessa anche:

Posta un commento