Mogliazze: un villaggio rinato

C'era una volta un piccolo villaggio arrampicato sui monti dell'Appennino Piacentino ...

31 Dicembre 2002
C'era una volta un piccolo villaggio arrampicato sui monti dell'Appennino Piacentino a 800 m. d'altezza, a metà strada tra la pianura e il mare. Qui vivevano ormai poche persone: la maggior parte degli abitanti aveva da tempo scelto di trasferirsi in città dove la vita appariva più facile e meno faticosa. I pochi coraggiosi rimasti continuarono a lavorare i campi e ad allevare gli animali sino a che pensarono di non poterne più e decisero di andarsene, come avevano fatto i loro compaesani.
Il paese si spopolò e pian piano le belle case in pietra accusarono l'incuria e il trascorrere del tempo: i muri si riempivano di crepe e si sgretolavano, i tetti non reggevano più e la vegetazione era sempre più fitta e disordinata.
All'inizio degli anni settanta però capitò a Mogliazze, questo è il nome del villaggio, un giovane medico alla ricerca di un luogo lontano dal traffico e dal caos della città. Piero, si innamorò del posto e decise di fermarsi lì e in seguito, con altri amici, diede vita a una cooperativa agricola che prese il nome dal luogo.
Cominciò così una nuova vita nel villaggio di Mogliazze, talvolta costellata da momenti felici e da successi, talaltra da problemi e insuccessi. Come che sia, la storia di Mogliazze e della sua cooperativa continua.
Negli anni è stato fatto un difficile lavoro di accorpamento fondiario poiché, come sempre succede in montagna, la proprietà era molto frazionata. Ora la cooperativa è proprietaria e gestisce una discreta quantità di terre il cui recupero è pressoché terminato anche con il rifacimento di muretti a secco; pure la ristrutturazione del borgo procede bene, anche se non è completamente ultimata.
I miglioramenti operati al villaggio e alle terre permettono alla cooperativa di svolgere varie attività produttive: coltivare in modo biologico frutta e ortaggi che poi vengono trasformati in modo naturale; raccogliere e trasformare le piante officinali; allevare le api, le pecore e le anatre; lavorare in falegnameria, etc. Inoltre si fa agriturismo e si ospitano persone.
La presenza del medico Piero ha fatto sì che il discorso della salute diventasse preminente e i consigli di medicina naturale e di alimentazione corretta vengono messi a disposizione anche dei visitatori e degli ospiti che sono numerosi, soprattutto nella bella stagione.
Attualmente a Mogliazze vivono dieci persone di cui due (Joris ed Emmanuel) sono volontari a lungo termine dello Sci (Servizio civile internazionale) e due sono ragazzini (Esther e Martino, nati proprio a Mogliazze) che studiano in città e tornano a casa nei momenti liberi.
Il villaggio rivive dunque e speriamo sia così ancora per molti anni.
Per saperne di più
Coop. agr. "Mogliazze", Loc. Mogliazze, 29022 Bobbio (Pc) tel 0523 936633.
E-mail: Mogliazze@enjoy.it