Rete italiana ecovillaggi: cronaca dell'incontro primaverile

Nell'incontro primaverile dei soci della Rete italiana villaggi ecologici - Rive si sono svolte le elezioni per il mandato 2018-2020 della co-presidenza e del Consiglio direttivo.

14 Maggio 2018

Durante l'incontro primaverile della Rete italiana villaggi ecologici - RIVE , svoltosi dal 4 al 6 maggio nella splendida cornice dell'appennino toscano presso La Torre di Mezzo (Prato,Toscana), è stato eletto il nuovo Consiglio direttivo e la prossima Presidenza, che entrerà ufficialmente in carica al Raduno estivo - Fattoria Il Rosmarino , Marcon (Ve), dal 26 al 29 luglio 2018.

A partire da sinistra: Giorgia Lattuca di Avalon - Popolo degli Elfi, Macaco di Damanhur, Paola Crasso, socia sostenitrice, Francesca Guidotti di Torre di Mezzo, Amy Kabat de La Comune di Bagnaia, Andrea Stagliano di Corte del Vento, Riccardo Clemente di Avalon - Popolo degli elfi. Fuori dalla foto: Roberto Liardo di Habitat, Federico Grisci di Tribù Universo, Fabiana Guercini de Il Vignale

A partire da sinistra: Giorgia Lattuca di Avalon - Popolo degli Elfi, Macaco di Damanhur, Paola Crasso, socia sostenitrice, Francesca Guidotti di Torre di Mezzo, Amy Kabat de La Comune di Bagnaia, Andrea Stagliano di Corte del Vento, Riccardo Clemente di Avalon - Popolo degli elfi. Fuori dalla foto: Roberto Liardo di Habitat, Federico Grisci di Tribù Universo, Fabiana Guercini de Il Vignale

L'incontro si è svolto in un clima di calorosa accoglienza verso i nuovi soci e con un rinnovato affetto tra gli attivisti Rive. Per usare le parole di Piergiorgio De Filippi, fondatore de Il Rosmarino, intervistato a radio Iride (vedi video in fondo all'articolo) a seguito dell'incontro: "È stata un'esperienza molto ricca dal punto di vista umano e si sentiva chiaramente quanto siamo importanti l'uno per l'altro".

Gli incontri degli associati, che sono cinque durante l'anno, sono infatti una ricchezza inestimabile per molti poiché il contatto di persona aiuta a ritrovare la forza e l'energia necessaria per tornare a casa e proseguire con fiducia sul cammino "controcorrente" intrapreso.
Importanti temi sono stati toccati dal programma, come il rinnovamento degli Accordi di base dell'associazione, l'adeguamento alle nuove disposizioni dettate dalla riforma del Terzo settore e l'organizzazione del raduno estivo. Ma senza dubbio, il cuore dell'incontro sono state le elezioni per rinnovare le cariche giunte a scadenza del Consiglio direttivo e la co-Presidenza.
Dopo aver ringraziato il CD uscente, che era stato eletto a Il Vignale nell'aprile del 2016, si è passati all'elezione per il biennio 2018-2020.

Il metodo elettivo utilizzato, indicato col termine "Rivecrazia", si basa sui principi dell'elezione sociocratica a cui sono state apportate modifiche dai soci Rive nei due anni di sperimentazione e di feedback, creando così una modalità "su misura", seppur ancora temporanea e in sperimentazione, per eleggere i propri rappresentanti. Il processo Rivecratico ha fatto emergere le qualità e le potenzialità, anche nascoste, dei componenti dell'associazione, svelando abbondanza di talenti. Il processo è durato un'intera giornata (13 eletti) e sarebbe stato pesante se non fosse stato scandito da brevi intermezzi musicali improvvisati ma mirati a raccontare con poche ed essenziali parole il momento appena vissuto. Grazie alla maestria di Andrea Buchard, rappresentante dei Piùmani - il gruppo artistico Rive - un momento di grande tensione emotiva e concentrazione si è fatto lieve, divertente e pieno di tenerezza per tutta l'umanità che emerge in momenti delicati come questi. La distensione degli animi ha creato il terreno per l'instaurarsi di un forte clima di fiducia e la facilitazione puntuale di Simona Straforini - di Tempo di Vivere , coaudivata da Francesca Guidotti, La Torre di mezzo- hanno reso fluida l'elezione verso l'unanimità, raggiungendo un generale consenso e quindi un totale supporto verso i seguenti rappresentanti:

In basso, da sinistra:

Francesca  Mastracci di Paese Liberato

Niccolò Bacci di Damanhur

Roberto Liardo di Habitat

Lapo Brau, socio sostenitore

Lara Fontanelli di Habitat

Paolo Pani del Popolo degli Elfi

Giorgia Lattuca del Popolo degli Elfi

Dario Turini de La Torre di Mezzo

Priti Johanne Morvenez de La Città della Luce

Infine è stata eletta la nuova Presidenza, che entrerà in carica dal 29 luglio 2018. Una totale riconferma per Riccardo Clemente del Popolo degli Elfi, per il grande lavoro e la bella presenza che ha portato in questi passati due anni che sarà affiancato nella co-presidenza da Paola Crasso, già Consigliera nello scorso Direttivo che ha coordinato la Segreteria e rappresentato i soci sostenitori. A traghettare il passaggio di consegne, Andrea Stagliano - di Corte del Vento - che accompagnerà la nuova coppia presidenziale fino alla fine del Raduno estivo.

Da sinistra: Andrea Stagliano, Paola Crasso e Riccardo Clemente

Infine ma per questo non meno importante, sono stati eletti lo scorso novembre i referenti del nuovo gruppo tecnico, Carlo del Lupo e Simone Morrone, responsabili del raduno estivo 2018 e di quello del 2019 che si terrà presso la Comune di Bagnaia che sarà associato al Raduno europeo degli ecovillaggi - GEN Conference . Non resta che augurargli buon lavoro!

Da sinistra: Co presidente Riccardo Clemente, gruppo tecnico: Carlo del Lupo e Simone Morrone entrambi soci sostenitori

Da sinistra: Co presidente Riccardo Clemente, gruppo tecnico: Carlo del Lupo e Simone Morrone entrambi soci sostenitori

E un augurio da tutta Terra Nuova per i nuovi rappresentanti Rive e per l'apertura di un biennio di cui iniziano a delinearsi importanti cambiamenti e, allo stesso tempo, un sostanziale consolidamento.

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Video

Posta un commento