Bambini: allarme psicofarmaci

Arrivano nelle scuole i questionari per identificare i bambini iperattivi, la nuova sindrome inventata dalle multinazionali dei farmaci

16 Dicembre 2004
Se i nostri figli soffrono nell'affrontare i disagi dell'età, se sono bambini entusiasti o vivaci, se sono adolescenti timidi o, al contrario, intrepidi, meglio sapere che c'è chi ha già preparato per loro una pasticca per farli rientrare nei ranghi. In Italia il ministero della salute ha trasformato una droga, il Ritalin (derivato dell'anfetamina), in una "medicina", ammettendone la prescrizione anche per i bambini in tenera età qualora siano afflitti da una malattia, contestata da molti e dai tratti assai indefiniti ed ambigui, chiamata Adhd, disordine da iperattività e deficit dell'attenzione. Così, mentre si viene a sapere che psicofarmaci come il Prozac o il Paxil (inibitori della serotonina) sui bambini hanno l'effetto di indurre al suicidio ed aumentare l'aggressività (1 e 2), assistiamo all'ingresso, con tutti gli onori, del Ritalin nella nostra farmacopea, sostanza che si trovava prima inserita nella categoria delle droghe. L'articolo si può leggere per intero sul numero di dicembre 2004 di Salute è, supplemento gratuito della rivista Aam Terra Nuova, di cui puoi chiedere una copia arretrata in omaggio!

di Claudia Benatti