Con i cellulari aumenta il rischio tumori nei bimbi

L'uso dei telefoni cellulari per bambini e adolescenti pare aumentare di ben cinque volte il rischio di un tumore al cervello. Ne dà notizia il quotidiano inglese Independent on Sunday che ha riportato i risultati di una ricerca svedese.

04 Ottobre 2008
I minori sono più a rischio perchè hanno il cranio più sottile e quindi le radiazioni emesse dai cellulari penetrano più in profondità all'interno della sostanza grigia. La ricerca è stata coordinata dal professor Lennart Hardell, dell'università di Orebro. A suo giudizio il rischio di tumore al cervello si quintuplica per bambini e adolescenti anche se vivono in abitazioni dove ci sono telefoni fissi senza fili. "I segnali sono allarmanti. Dovremmo prendere delle precauzioni" ha detto il prof. Hardell. A suo avviso i bambini sotto i 12 anni dovrebbero far uso di telefonino "soltanto in casi di emergenza", mentre i teeenager dovrebbero servirsi dei congegni di 'viva voce'. Queste precauzioni dovrebbero durare fino a vent'anni quando il cervello arriva al suo definitivo sviluppo.Lo studioso svedese avverte che non si può escludere per il futuro una vera e propria epidemia di tumori al cervello provocata dall'uso del telefonino durante l'infanzia e l'adolescenza.

Ecco l'articolo dell'Independent

di C.B.

Con i cellulari aumenta il rischio tumori nei bimbi
  • Attualmente 4.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 4.6/5 (7 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!