Frutta e Verdura gratis nelle scuole europee!

Stanziati 90 milioni di euro l'anno per distribuire frutta e verdura gratis. Un'iniziativa di educazione ambientale per affrontare l'emergenza salute nei bambini: in Europa 22 milioni di giovani sono in sovrappeso

16 Luglio 2008
La Commissaria europea all'agricoltura e sviluppo rurale Mariann Fischer Boel annuncia dal suo blog il progetto di uno stanziamento di 90 milioni di euro l'anno per l'acquisto e la distribuzione gratuita di frutta e verdura fresca nelle scuole. Il contributo dell'Unione si limiterà al 50% dei costi, ma potrà salire fino al 75% in alcune aree che dispongono di minori risorse economiche.

Sempre la Fischer Boel sottolinea come questa iniziativa sia un modo per rispondere al crescente problema dei disordini alimentari dei giovani europei: La Commissaria europea all'agricoltura e sviluppo rurale Mariann Fischer Boel annuncia dal suo blog il progetto di uno stanziamento di 90 milioni di euro l'anno per l'acquisto e la distribuzione gratuita di frutta e verdura fresca nelle scuole. Il contributo dell'Unione si limiterà al 50% dei costi, ma potrà salire fino al 75% in alcune aree che dispongono di minori risorse economiche.

Sempre la Fischer Boel sottolinea come questa iniziativa sia un modo per rispondere al crescente problema dei disordini alimentari dei giovani europei: 22 milioni sono sovrappeso e più di 5 milioni sono obesi, con un incremento di 400 000 soggetti ogni anno.

«Certo non pretendiamo che la distribuzione di frutta e verdura gratis risolva in toto il problema, ma può essere una risposta integrata per ridurre l'epidemia di obesità e i problemi di salute legati a una dieta scorretta» scrive la Fischer Boel.

Nel documento Reform of the common market organisation for fruit and vegetables della Commissione europea all'agricoltura e allo sviluppo rurale si parla anche di supporti economici alla distribuzione di prodotti orto-frutticoli anche in altre istituzioni come gli ospedali.

La World Health Organisation raccomanda 400 grammi di frutta e verdura al giorno. La maggior parte dei cittadini dell'Unione Europea non raggiunge questa quota nella propria dieta quotidiana, mentre la rispetta solo il 20% dei ragazzi under 11.

«Il progetto vuole semplicemente dare un facile e libero accesso ai bambini a cibo salutare e gustoso che altrimenti difficilmente consumerebbero» conclude la Fischer Boel.

«Certo non pretendiamo che la distribuzione di frutta e verdura gratis risolva in toto il problema, ma può essere una risposta integrata per ridurre l'epidemia di obesità e i problemi di salute legati a una dieta scorretta» scrive la Fischer Boel.

Nel documento Reform of the common market organisation for fruit and vegetables della Commissione europea all'agricoltura e allo sviluppo rurale si parla anche di supporti economici alla distribuzione di prodotti orto-frutticoli anche in altre istituzioni come gli ospedali.

La World Health Organisation raccomanda 400 grammi di frutta e verdura al giorno. La maggior parte dei cittadini dell'Unione Europea non raggiunge questa quota nella propria dieta quotidiana, mentre la rispetta solo il 20% dei ragazzi under 11.

«Il progetto vuole semplicemente dare un facile e libero accesso ai bambini a cibo salutare e gustoso che altrimenti difficilmente consumerebbero» conclude la Fischer Boel.

Fonte: Sloweb

di Gabriele Bindi

Frutta e Verdura gratis nelle scuole europee!
  • Attualmente 3 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 2.9/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!