Ginecomastia indotta da farmaci nei bambini

Diversi farmaci sono implicati nell'induzione della ginecomastia (antibiotici, farmaci antiulcera, ormoni della crescita, chemioterapici, etc.). Uno studio recente ha esaminato la questione.

07 Ottobre 2010
Sulla rivista Canadian Family Physician (1), è stato pubblicato un interessante articolo sull'utilizzo di farmaci che inducono ginecomastia. Di seguito viene riportata una sintesi dell'articolo.

La ginecomastia, lo sviluppo eccessivo nei maschi delle ghiandole mammarie, con conseguente ingrossamento del seno, si verifica spesso nei neonati e negli adolescenti.
Si stima che il 60-90% dei bambini manifesta una ginecomastia transitoria e fino al 50% dei ragazzi in età puberale potrebbe svilupparla. Nel neonato si verifica, di solito, durante la prima settimana di vita, per l'aumento di ormoni materni rilasciati durante il parto. Il processo di solito si risolve spontaneamente, ma può persistere fino ai 6 mesi.
Negli adolescenti, la ginecomastia si manifesta probabilmente a causa dei bassi livelli di testosterone rispetto a quelli di estradiolo. Queste condizioni sono considerate normali nello sviluppo dei ragazzi. In alcuni casi, tuttavia, può interferire con le normali attività quotidiane ed essere associato a marcato dolore e tensione mammaria.
  • I meccanismi che provocano la ginecomastia non sempre sono chiari. È probabile che si verifichi uno squilibrio tra estrogeni ed androgeni. L'eccessiva produzione locale di estrogeni potrebbe essere dovuta all'aumento dell'attività dell'aromatasi, ad una diminuita degradazione degli estrogeni o a modificazioni dei recettori degli androgeni o degli estrogeni.
  • Nel mondo occidentale, l'aumento significativo dei casi di obesità tra i bambini dovrebbe indurre i medici a valutare la possibilità che nell'adolescente si possa trattare di "pseudoginecomastia" ed in questi casi non è giustificata nessuna indagine.


La ginecomastia indotta da farmaci è più comune negli adulti rispetto ai bambini e agli adolescenti e può essere causata da terapia antiandrogenica per il cancro alla prostata, farmaci antiretrovirali per l'HIV e calcio-antagonisti per l'ipertensione.
Sono stati riportati due casi di ginecomastia, in un adolescente ed in un neonato, in seguito all'uso di metoclopramide per il trattamento del reflusso gastroesofageo (2).
L'uso di steroidi anabolizzanti, l'abuso di alcool, marijuana, eroina o di anfetamine, potrebbero indurre lo sviluppo di ginecomastia negli adolescenti.
Anche l'impiego ripetuto di prodotti per uso topico, contenenti olio di lavanda o olio estratto dall'albero del tè, potrebbe provocare ginecomastia pre-puberale (3).
Tabella. Farmaci che possono provocare ginecomastia (4)


Farmaci


Meccanismo


Agenti citotossici (alchilanti, vincristina, nitrosuree, metotrexato)


Ipogonadismo primario causato da alterazioni a livello delle cellule di Leydig


Amiodarone


Sconosciuto


Calcio-antagonisti (diltiazem, verapamil, nifedipina)


Sconosciuto


Cimetidina


Antagonismo dei recettori degli androgeni


Farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale (anfetamine, antidepressivi triciclici, diazepam, fenitoina, metildopa, reserpina)


Sconosciuto


Fenotiazine


Aumento dei livelli serici di prolattina


Flutamide


Antagonismo dei recettori degli androgeni


Isoniazide


Sconosciuto


Ketoconazolo, metronidazolo


Inibizione della sintesi di testosterone


Marijuana


Antagonismo dei recettori degli androgeni


Ormoni
  • Androgeni
  • Estrogeni
  • Gonadotropina corionica umana


 
  • Aromatizzazione ad estrogeni; altri meccanismi?
  • Stimolazione diretta della mammella
  • Stimolazione della secrezione di estrogeni dalle cellule di Leydig a livello dei testicoli


Penicillamina


Sconosciuto


Spironolattone


Antagonismo dei recettori degli androgeni
A dosi elevate, interferenza con la biosintesi di testosterone


Teofillina


Sconosciuto


Bibliografia
  1. Goldman RD. Drug-induced gynecomastia in children and adolescent. Can Fam Physician 2010; 56: 344-5.
  2. Madani S, Tolia V. Gynecomastia with metoclopramide use in pediatric patients. J Clin Gastroenterol 1977; 24: 79-81.
  3. Henley DV, et al. Prepubertal gynecomastia linked to lavender and tea tree oils. N Engl J Med 2007; 356: 479-85.
  4. Bembo SA, Carlson HE. Gynecomastia: its features, and when and how to treat it. Cleve Clin J Med 2004; 71: 511-7.


Anna Mecchio, Letteria Minutoli, Giovanni Polimeni, Domenica Altavilla. Dipartimento Clinico e Sperimentale di Medicina e Farmacologia, Università di Messina

Fonte: farmacovigilanza.org

di C.B.

Ginecomastia indotta da farmaci nei bambini
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Posta un commento