"Tutta un'altra scuola", conto alla rovescia

Conto alla rovescia per la seconda edizione di "Tutta un'altra scuola", due giorni di incontri, conferenze e seminari su scuola e educazione. L'appuntamento è per il 10 e 11 settembre a Vaiano (Prato).

05 Settembre 2016

Il 10 e 11 settembre torna a Vaiano (Prato) la manifestazione “Tutta un’altra scuola”, a dodici mesi da una prima esperienza che ha lasciato un segno positivo. Terra Nuova Edizioni coordina il gruppo promotore del progetto che, oltre a proporre questo momento di confronto e condivisione, ha cercato, attraverso il sito www.tuttaunaltrascuola.it, la rivista mensile e i libri, di raccontare il fermento, le esperienze, le idee, le realtà che stanno cambiando il modo di fare scuola e educazione in Italia.

L’idea che l’educazione riguardi tutti e tutto, non solo la scuola o gli insegnanti e non solo un pezzetto di mondo o di vita, permea il lavoro e l’impegno di tantissime persone che nel nostro Paese ogni giorno si mettono in gioco in prima persona per collocare il bambino al centro della riflessione pedagogica. «Abbiamo spesso parlato di contaminazione educativa, di un comune denominatore che avvicina, anziché separare, tanti approcci e tante esperienze di differente estrazione e provenienza; e ci siamo resi conto della potenza che ha la condivisione delle idee, dei pensieri, dei successi e degli errori» spiega il gruppo promotore*. «Ancora una volta, dunque, vogliamo proporre uno spazio aperto agli incontri, agli scambi, agli approfondimenti, dove stiano insieme a parlarsi docenti, genitori e ragazzi di scuole pubbliche, scuole paritarie, non-scuole, di homeschooler, esperienze educative libertarie, parentali ed esperienziali».

La manifestazione è a ingresso libero e ha il patrocinio della Regione Toscana, dell’Unione dei Comuni Val di Bisenzio e del Comune di Vaiano. Sono sostanzialmente tre i cardini sui quali è stata impostata l’edizione 2016: approfondimenti, testimonianze e confronti. Infatti, nella giornata di sabato sono previsto seminari che permetteranno a piccoli gruppi di lavorare su argomenti e approcci educativi per tutta la giornata (le uniche attività che necessitano di iscrizione); sempre sabato è anche prevista una carrellata di testimonianze (incontri a libero accesso) da parte di chi, in Italia, sta portando avanti esperienze e progetti all’avanguardia in campo scolastico e educativo. Nella giornata di domenica sono previste quattro macro-conferenze (anche queste a libero accesso) su temi attualissimi, quali i voti, i compiti, l’abbandono scolastico, le nuove tecnologie, le alternative alla didattica frontale e nelle aule.

QUI il programma completo della manifestazione

Incontri, seminari, conferenze e tante attività per i bambini si terranno nell’area delle scuole medie Bartolini (ingresso via Vitali); domenica 11, ai Giardini di Cangione (via Aldo Moro), è previsto anche l’evento dedicato ai ragazzi dal titolo “Noi, i giovani, siamo parte del cambiamento”, con momenti di dibattito e musica. Tra gli ospiti anche il giovanissimo youtuber Marcello Ascani, l’attore ventiduenne Francesco Riva e lo scrittore Stefano Piroddi.

 

* Fanno parte del gruppo promotore Sabino Pavone vicepresidente nazionale della Fondazione delle Scuole Steiner Waldorf; Iselda Barghini e Daniela Pampaloni del Progetto Senza Zaino; Valentina Giovannini, Monia Bianchi e Marta Monnecchi di Scuola Città Pestalozzi; Adele Caprio autrice del libro “Pedagogia: un’arte in divenire”; Cecilia Fazioli e Valerio Donati del progetto Scuola CampoVolo di Faenza; il professor Paolo Mottana docente di filosofia dell’educazione all’università Milano Bicocca; Micaela Mecocci docente e formatrice della scuola Montessori; Erika Di Martino referente per l’homeschooling in Italia; Christian Mancini esperto di educazione esperienziale; Andrea Sola  esperto di educazione libertaria; Gloria Germani.

di Terra Nuova

Posta un commento