Agopuntura veterinaria

E' ormai da molti anni che in Medicina Veterinaria, accanto all'allopatia coesistono diverse discipline mediche definite comunemente 'non convenzionali', 'complementari', 'alternative', 'energetiche', 'naturali'

07 Marzo 2005

Si tratta di medicine 'altre' che, analogamente a quanto avviene nella sanità per l'uomo, integrano e potenziano la veterinaria convenzionale che consente un approccio di tipo relativistico - energetico, uno studio integrato ed olistico (dal greco ????: tutto) del corpo. Pertanto il tipo di terapia attuato è volto all'interezza del soggetto, inteso come un microcosmo in cui organi, tessuti, processi fisiologici e patologici, fattori ambientali esterni, fattori psico-comportamentali costituiscono una rete di informazioni tra energia e materia in cui il tutto è maggiore della somma delle parti e ogni parte contiene il tutto. In questo nuovo ambito il medico veterinario si colloca come un ordinatore della salute, aspetta il momento opportuno, tocca appena il corpo dell'animale lasciando agire le capacità di autoguarigione proprie del soggetto, riportandolo in quella condizione di equilibrio dinamico che è la condizione di salute e benessere.

Il testo integrale dell'articolo si può leggere sul numero di marzo 2005 di Aam Terra Nuova.

Per avere una copia arretrata in omaggio clicca qui.

di Francesco Longo

Agopuntura veterinaria
  • Attualmente 3.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.4/5 (9 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Posta un commento