I biberon di plastica sono pericolosi?

Per la presenza di bisfenolo il governo del Canada intende proibire la vendita di biberon di plastica. Allarme anche dagli Usa, mentre l'Unione Europea si ripropone di aggiornare i livelli di tolleranza. Bisogna preoccuparsi? Qualche suggerimento pratico...

06 Maggio 2008
Il Governo camadese ha annunciato l'intenzione di proibire la commercializzazione di biberon in plastica. Il motivo è la presenza di bisfenolo A, una sostenza ritenuta tossica e contenuta anche nelle comuni bottiglie di plastica. La preoccupazione e il principio di cautela dilaga anche negli Stati Uniti, dove vari distributori di prodotti hanno dichiarato l'intenzione di togliere dal mercato di biberon contenenti bisfenolo.
Per l'esattezza si tratta di un composto organico aromatico contenuto nei policarbonati, ritenuto responsabile di alterazioni al sistema endocrino. E' presente nella plastica rigida utilizzata per i biberon, gli utensili da cucina, i recipienti per i forni a microonde e la conservazione dei cibi. Intervistato da Le Monde, il responsabile dell'Efsa (l'agenzia europea per la sicurezza alimentare), ha dichiarato che l'agenzia si accinge a riconsiderare la tossicità del bisphenol-A, detto anche Bpa o bisfenolo, rilevando i livelli di esposizione accettabili.
Oltre 150 studi scientifici su roditori dimostrerebbero la pericolosità del composto anche a bassi dosi. Secondo una ricerca apparsa su Endocrinology il BPA può avere ripercussioni nello sviluppo cerebrale dei bambini. Nel 2005 poi, ricercatori dell'University of Cincinnati (Usa) scoprirono che importanti disturbi sul tessuto cerebrale dei bambini poteva essere indotto anche a dosi molto basse. Nello stesso anno una ricerca di Ana Soto della Tufts University (Usa) dimostrava che il bisfenolo può indurre tumori al seno e alla prostata. Secondo altri studi indipendenti statunitensi il bisfenolo contribuirebbe alla formazione di tumori alla prostata e all'apparato genitale femminile.
Si tratta solo di allarmismo? Non ci è dato saperlo con esattezza. Si ipotizza ad esempio che alcuni biberon conterrebbero più bisfenolo di altri. Ma veniamo a qualche suggerimento pratico. Secondo Angela Colombini, della Società Italiana di Pediatria, intervistata da Repubblica "per evitare problemi è buona cosa non sterilizzare i biberon (così da evitare l'uso di acqua molto calda), ma di lavarli con cura con un po' di sapone. Questo perché un bambino in buona salute ha un sistema immunitario in grado di difendersi dai batteri di un ambiente normalmente pulito. Inoltre sarebbe corretto cambiare il biberon quando dà segni di invecchiamento o mostra delle fratture".

di Gabriele Bindi

I biberon di plastica sono pericolosi?
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!