Si apre a Napoli l'11 novembre il Festival nazionale della Gentilezza

Si apre a Napoli lunedì 11 novembre la prima edizione del Festival nazionale della Gentilezza, da un'idea di Margherita Rizzuto, Viviana Hutter e Antonio Puzzi, organizzatori della campagna "Coltiviamo gentilezza". L'iniziativa vede la mediapartnership di Terra Nuova. I numeri: 116 organizzatori, 207 eventi, 74 angoli della gentilezza, 18 regioni italiane.

09 Novembre 2019

È Napoli la città in cui lunedì 11 novembre sarà piantato il primo seme della prima edizione del Festival della Gentilezza, l’evento nazionale diffuso nato da un’idea di Viviana Hutter, scrittrice e autrice de Il mio quaderno della gentilezza e del gioco il Labirinto della gentilezza; Margherita Rizzuto, project manager ed appassionata di creazione di reti e Antonio Puzzi,antropologo culturale e giornalista. Terra Nuova è mediapartnership dell'iniziativa.

L’appuntamento inaugurale è in programma lunedì 11 novembre alle ore 15,30 presso la Sala Cirillo della sede della Città Metropolitana di Napoli (Napoli, piazza Matteotti). L’evento sarà aperto dalla presentazione del progetto a cura degli ideatori e dalla relazione introduttiva di Pina De Luca, Docente di Estetica e Filosofia delle Arti presso l’Università degli Studi di Salerno. A seguire, l’urbanista Fabio Landolfo e la Presidente di Progetto Museo, Francesca Amirante racconteranno alcuni aspetti cruciali sul tema e forniranno le keywords per il worklab di progettazione condivisa di gentilezza coordinato da Fabio Borghese, Luca Simeone e Antonio Puzzi e che verterà su: “La gentilezza come valore nei rapporti con il pubblico”; “Come coltivare il principio della gentilezza”; “La gentilezza come atto di comunità”. In questa fase, molti gli interventi e le testimonianze previste per “coltivare gentilezza”.

Le successive giornate vedranno invece un proliferare di eventi in tutta Italia: il 12 la giornata sarà dedicata alle scuole, il 13 (Giornata Mondiale della Gentilezza) alle librerie e agli Istituti di cultura, il 14 ai ristoranti, il 15 e il 16 alle azioni gentili verso i beni comuni o le fasce deboli, il 17 agli orti urbani e alle aziende agricole. I 207 eventi previsti dal programma saranno organizzati in 18 regioni italiane da 11 associazioni, 8 attività commerciali, 3 aziende agricole e strutture ricettive, 3 Enti pubblici, 3 Librerie e case editrici, 18 esercizi di ristorazione, 62 Istituti scolastici, 8 gruppi spontanei di cittadini

Il calendario completo degli eventi e l’elenco degli Angoli della Gentilezza sono presenti sul sito web www.coltiviamogentilezza.it e sulla pagina Facebook “ColtiviAmo Gentilezza”.

Contestualmente alla settimana di eventi, partiranno i primi 74 “Angoli della Gentilezza”, luoghi in cui – sullo stile del book crossing – si condivideranno azioni gentili e storie di gentilezza e che saranno attivi tutto l’anno presso associazioni, enti, case private, istituti scolastici, studi medici e attività ricettive e di ristorazione.

di Terra Nuova

Posta un commento