Fagottini di quark con carciofi

Ottimi per l'antipasto o per un goloso spuntino, questi fagottini con carciofi e quark non vi deluderanno. Una ricetta vegetariana da leccarsi i baffi.

03 Aprile 2018
Fagottini di quark con carciofi. Ricette vegetariane

Per la pasta brisée

• 300 g di farina semintegrale bio
• 150 g di acqua fredda
• 3 cucchiai di olio di girasole
• 1 cucchiaino di sale
• 1 cucchiaino di aceto di mele

Per il ripieno

• 6 carciofi
• 1 scalogno
• 1 cucchiaio d’olio
• 200 g di quark
• 2 p sale
• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato

Procedimento

Fate appassire lo scalogno tritato nell’olio diluito con altrettanta acqua. Aggiungete i carciofi tagliati a spicchi fini e i gambi tagliati a rondelle. Fateli cuocere a fuoco basso per una decina di minuti finché non sono morbidi e l’acqua non è evaporata.

Alla fine unite il prezzemolo e il quark. Regolate di sale e fate raffreddare.

Intanto preparate la pasta brisée.

Radunate in una terrina la farina, il sale, l’olio, l’acqua e l’aceto, impastando fino ad ottenere un composto sodo.

Fate riposare la pasta per 30 minuti, coperta con la terrina capovolta. Infarinate il piano di lavoro, stendendo la pasta con il mattarello fino ad avere uno strato spesso 2 mm, poi tagliate dei quadrati di 5 cm di lato; riempite con il composto di carciofi.

Ripiegate a metà gli involtini e premete leggermente i bordi per sigillare il ripieno all'interno.

Infornate i fagottini a 180 °C per 15 minuti circa finché non saranno belli dorati.

Serviteli caldi, tiepidi o freddi.

-

Ricetta tratta dal libro Oltre 100 ricette per mangiare fuori casa

Ormai sempre più persone dedicano una crescente attenzione al cibo buono, sano e stagionale, cucinato in modo semplice e naturale. A tavola dominano alimenti integrali, biologici e biodinamici, possibilmente a km 0. Ma oltrepassata la porta di casa sorgono mille dubbi: come faremo per la pausa-pranzo in viaggio, al lavoro o a scuola? Come sfuggire alla minaccia dei panini farciti con le salse indigeste, delle insalatone che mescolano cibi che fanno a pugni tra loro, dei piatti precotti ricchi di sale e grassi?

Questo libro dimostra che è possibile, senza troppi sforzi, mangiare bene anche fuori dalle mura domestiche. Linda Busato insegna ad autoprodursi il pranzo, a partire dal pane e dai tramezzini fino al seitan, al tofu e ai wurstlel vegetariani che rappresentano saporiti ripieni. Le ricette, tutte rigorosamente vegetariane, guidano alla produzione di pizze e focacce, tramezzini, torte salate, farce, salse crude e cotte e piacevoli stuzzichini, ottimi sul lavoro e per piacevoli picnic all'aperto.
L'introduzione di Giuliana Lomazzi si sofferma sulle problematiche delle pause-pranzo fuori casa, sulla scelta di menu sani ed equilibrati nell'ottica della scelta "verde", ribadendo i principi della cucina naturale, sempre utili da ricordare o riscoprire prima di dedicarsi allegramente alla preparazione del proprio cibo.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento