Funghi e melanzane sott'olio

Preparate: barattoli di vetro sterilizzati, melanzane fresche e bio, funghi del sottobosco e aromi. Due ricette per la "dispensa delle bontà" dove conservare tanti e diversi barattolini di verdure pronti all'uso durante il freddo inverno.

23 Agosto 2016
Funghi e melanzane sott'olio

Funghi sott’olio

ingredienti:

1 kg di funghi porcini (o altri del sottobosco a vostra scelta)
5 chiodi di garofano
3 foglie di alloro
olio extravergine di oliva q.b.
aceto di vino bianco
sale q.b.

Scegliete funghi porcini tra i più piccoli e chiusi, oppure divideteli in 2 o 3 parti se sono grandi. Puliteli raschiando con un coltellino la parte terrosa e strofinateli con un panno umido.

Metteteli in una casseruola, copriteli con 3 parti di aceto e 1 di acqua e unite un pizzico di sale.

Portate ad ebollizione e cuocete i funghi per 15 minuti circa, poi scolateli, asciugateli, fateli raffreddare e sistemateli in vasi di vetro aggiungendo qualche chiodo di garofano e foglie di alloro.

Versate su tutto abbondate olio, battete leggermente il vaso per far uscire eventuali bolle d’aria e chiudete.

Aspettate un paio di mesi prima di consumare i funghi.

-

Melanzane sott’olio

Ingredienti:

1 kg di melanzane tonde

1 spicchio di aglio

prezzemolo

origano

peperoncino

3 litri di aceto di vino bianco

1 litri di olio extravergine di oliva

sale
Mondate le melanzane e sbucciatele. Tagliate a striscioline larghe un centimetro e spesse un dito.

Disponete le faldine a strati in un colapasta distribuendo su ogni strato una spolverata di sale. Lasciate riposare per 12 ore, sotto un pesto di due-tre chili. Trascorso questo periodo, strizzate le melanzane e mettetele a marinare nell’aceto per 2-3 ore. Scolate e asciugate con un canovaccio.

Quindi lasciatele stese su di un panno per mezza giornata e poi ripassatele nuovamente con un canovaccio per eliminare i residui d’aceto.

Invasettate, inframmezzandole con prezzemolo, origano, aglio e peperoncino a pezzi.

Ricoprite con olio extravergine di oliva e serrate i barattoli ermeticamente.

-

Lettura consigliata:

CONFETTURE AL NATURALE

Oltre 100 ricette per preparare marmellate naturali senza zucchero raffinato con frutta fresca, secca, piante spontanee e fiori

Come preparare marmellate e confetture senza zucchero? Confezionando vasetti di piccole dimensioni e combinando frutti diversi partendo dal grado di pastosità e acidità di ciascun ingrediente. I dolcificanti naturali (miele, malto e zucchero di canna) consentono di ottenere un prodotto di qualità invidiabile senza additivi e conservanti aggiunti.

-

I RICETTARI A COLORI DI TERRA NUOVA: cucina vegan, vegetariana, ricette per celiaci e intolleranti

Una collana dedicata all'alimentazione naturale, con menu, tanti consigli utili e trucchi in cucina. Libri dedicati ad una cucina sana e consapevole con ricette etiche, sane, rispettose dell'ambiente e molto buone: facili da preparare, spiegate nel dettaglio e accompagnate da splendide foto a colori.

Tutti i libri sono in offerta su www.terranuovalibri.it con lo SCONTO del 15%.

Scopri tutti i libri qui...

di F. Del Guerra

Posta un commento