Pasticcio in crosta

Il nome di questa ricetta fa subito venire in mente un piatto pieno di carne... ma quella che vi proponiamo qui è una versione rigorosamente vegan: buona, sana e cruelty free.

01 Gennaio 2020
Pasticcio in crosta. Ricette vegan

Ingredienti

Per il pasticcio
• 110 g di seitan istantaneo (farina di glutine)
• 100 g di lenticchie cotte
• 30 g di semi di girasole
• 40 g di concentrato di pomodoro
• 20 g di burro di sole (vedi ricetta sotto)
• 40 g d’acqua
• 1 cipolla tritata
• 1 carota
• 1 ciuffo di prezzemolo tritato
• 60 g di olive taggiasche denocciolate
• 30 g di pomodori secchi tritati
• 30 g di pinoli
• 2 spicchi d’aglio tritato
• noce moscata
• peperoncino in polvere
• shoyu, olio
• sale e pepe

Per la crosta
• 80 g di semola di grano duro
• 80 g di farina integrale
• 80 g di semi di sesamo nero
• 80 g d’acqua
• olio, sale

Procedimento

Per la crosta: riducete i semi di sesamo in farina nel macinacaffè e, in una ciotola, mescolate quanto ottenuto con le altre farine e un pizzico di sale; fate la fonte, versateci 2 cucchiai d’olio e l’acqua, e impastate brevemente a mano. Avvolgete in carta forno e riponete in frigo.

Per il pasticcio: cuocete le lenticchie in acqua salata, quindi insaporitele in padella con cipolla, olio e sale. Mettete i semi di girasole e una carota in acqua bollente per 5 minuti, scolateli, tritate grossolanamente i primi e riducete la carota a tocchetti.
In una ciotola mescolate il seitan istantaneo con un pizzico di pepe e di noce moscata e una punta di peperoncino in polvere, unite le lenticchie cotte, le olive tagliate a metà, i pomodori secchi, i semi di girasole, il prezzemolo, l’aglio, i pinoli, 3 cucchiai d’olio, il concentrato, 2 cucchiai di shoyu, l’acqua; amalgamate bene il tutto con le mani e formate un cilindro leggermente allungato.

Lavorate ancora per un minuto l’impasto che avete toltodal frigo, infarinatelo leggermente, stendetelo fino a uno spessore di 3 mm circa e usatelo per avvolgerci il pasticcio. Infornate a 200° per 40 minuti circa e spennellate con olio due o tre volte durante la cottura. Lasciate intiepidire e servite tagliando il pasticcio a fette spesse.

Nota. Potete gustare il pasticcio accompagnandolo con verdure e salse, tra queste ultime è molto adatta la salsa verde.

 

Burro di sole

Ingredienti
• 100 g di semi di girasole
• 50 g d’olio di girasole
• 70 g di latte di soia
• il succo di 1 limone
• 1 presa di sale

Procedimento
Tritate i semi di girasole con un macinacaffè fino a ottenere una polvere finissima. Versate la polvere in un mixer, aggiungete il sale e quindi l'olio, il latte di soia e il succo del limone, frullando a più riprese fino a ricavare una crema compatta.

Nota. Questo burro si conserva in frigorifero per alcuni giorni ed è ottimo per mantecare risotti e paste asciutte oltre che per preparazioni salate e dolci.
Si può ottenere con procedimento analogo un burro a base di mandorle, anacardi e noci, impiegati da soli o insieme ai semi di girasole.
Per la variante Burro di girasole e mandorle si segue il procedimento già illustrato impiegando 50 g di mandorle e 50 g di semi di girasole.

________________________________________________________________________________________________

Ricetta tratta dal libro Vegan ricette per fare festa

Il numero delle persone vegane è in continuo aumento, insieme a prodotti e servizi cruelty free. Sono numerosi coloro che suggeriscono la dieta vegan perché più salutare, e tanti i piatti senza derivati animali presenti sul mercato.

Questo ricettario ha una marcia in più. Nasce dalla passione, dall’esperienza e dalla voglia di sperimentare dell’autore, vegan dal 1993 per scelta etica. Appassionato di cucina e «buona forchetta», Roberto Politi ha elaborato negli anni ricette sempre più varie e ricche, combinando i sapori della tradizione mediterranea con ingredienti cosiddetti alternativi come tofu e seitan.

Nel ricettario ampio spazio è dedicato all’autoproduzione di alimenti base, scelta importante per ragioni economiche (è più conveniente), ambientali (riduciamo gli imballaggi e gli alti costi dell’industria alimentare), salutari (maggiore controllo sugli ingredienti) e culturali: perché dedicare tempo alla cucina significa prenderci cura di noi e di chi ci circonda.

Suddivise tra basi, antipasti e stuzzichini, primi, secondi e dolci, le ricette sono state pensate per trascorrere con gli amici momenti gioiosi e per stimolare la creatività di chi cucina. Splendide foto accompagnano i piatti, rendendoli ancora più appetitosi.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento