Quadratini di pasta brisée con tofu e olive nere

Ottimi per un aperitivo o per un gustoso e stuzzicante antipasto, nella ricetta dei quadratini realizziamo in casa la pasta brisée in una versione vegan e leggera, con gli ingredienti anche per la variante senza glutine adatta ai celiaci.

15 Giugno 2017
Quadratini di pasta brisée con tofu e olive nere

Per la pasta brisée

Ingredienti:
150 grammi di farina di orzo
100 grammi di farina di kamut
50 grammi di farina di ceci
125 ml di acqua
50 grammi di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di aceto di mele
un pizzico di sale

Radunate in una terrina le farine, il sale, l'olio e l'acqua. Mescolate bene con un cucchiaio e per ultimo unite l'aceto, che renderà l'impasto più sodo ed elastico. Lasciate riposare l'impasto per 20 minuti prima di utilizzarlo per la ricetta.

Varinate per i celiaci

Ingredienti:
100 grammi di farina di riso
100 grammi di fioretto di mais
50 grammi di amido di mais
50 grammi di farina di ceci
125 ml di acqua
50 grammi di olio di girasole
1 cucchiaio di aceto di mele

Ingredienti per il ripieno:
100 grammi di tofu
1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
2 cucchiai di semi di papavero
100 grammi di olive nere snocciolate

Tritate le olive e amalgamate con il tofu sbriciolato e il peperoncino. Stendete la pasta brisée, formate dei quadratini fino ad esaurimento della pasta.

Sulla base di un quadrato ponete un po' di farcia, bagnandovi i polpastrelli con un po' di acqua inumidite il bordo del quadrato di pasta, a questo punto prendete l'altra metà e ponetela sopra sigillando con delicatezza i due bordi per evitare la fuoriuscita della farcitura. Proseguite fino ad esaurimento di pasta e condimento.

Spennellate delicatamente con un po’ di acqua la superficie dei quadratini e ponete su ciascuno un po' di semi di papavero. Infornate a 180° C per 15 minuti circa o finchè i quadratini non diventano dorati in superficie.

Ricetta tratta da Oltre 100 ricette per mangiare fuori casa

Menu vegetariani per salutari spuntini al lavoro e prelibati picnic all'aperto

Ormai sempre più persone dedicano una crescente attenzione al cibo buono, sano e stagionale, cucinato in modo semplice e naturale. A tavola dominano alimenti integrali, biologici e biodinamici, possibilmente a km 0. Ma oltrepassata la porta di casa sorgono mille dubbi: come faremo per la pausa-pranzo in viaggio, al lavoro o a scuola? Come sfuggire alla minaccia dei panini farciti con le salse indigeste, delle insalatone che mescolano cibi che fanno a pugni tra loro, dei piatti precotti ricchi di sale e grassi?

Questo libro dimostra che è possibile, senza troppi sforzi, mangiare bene anche fuori dalle mura domestiche. Linda Busato insegna ad autoprodursi il pranzo, a partire dal pane e dai tramezzini fino al seitan, al tofu e ai wurstlel vegetariani che rappresentano saporiti ripieni. Le ricette, tutte rigorosamente vegetariane, guidano alla produzione di pizze e focacce, tramezzini, torte salate, farce, salse crude e cotte e piacevoli stuzzichini, ottimi sul lavoro e per piacevoli picnic all'aperto.

L'introduzione di Giuliana Lomazzi si sofferma sulle problematiche delle pause-pranzo fuori casa, sulla scelta di menu sani ed equilibrati nell'ottica della scelta "verde", ribadendo i principi della cucina naturale, sempre utili da ricordare o riscoprire prima di dedicarsi allegramente alla preparazione del proprio cibo.

In offerta SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento