Semifreddo alle pere con salsa al cioccolato

La ricetta di un gelato vegan che non danneggia la salute, ma senza rinunciare al gusto e al piacere di una pausa rinfrescante.

02 Luglio 2018
Semifreddo alle pere con salsa al cioccolato. Gelati vegan

Ingredienti

-

Per la base (facoltativa)

• 100 g di datteri denocciolati
• 100 g di gherigli di noci
• 100 g di nocciole pelate
• sale marino integrale
• vaniglia in polvere
• 1 cucchiaio di succo di limone
• 1 cucchiaio di burro di cacao

Per il ripieno

• 420 g di anacardi ammollati per circa 6-7 ore
• 2 pere mature, sbucciate e pulite
• il succo e la scorza grattugiata di ½ limone bio
• 160 ml di sciroppo d’agave, raffreddato in freezer per circa 25 minuti
• 100 g di burro di cacao sciolto
• 70 g di olio di cocco sciolto
• 1 cucchiaio di crema di mandorle bianca
• ½ cucchiaino di cannella in polvere
• noce moscata grattugiata

Per guarnire

• salsa al cioccolato (vedi QUI la ricetta )
• pere essiccate

Inoltre

mixer, tortiera a cerniera o stampo plumcake, carta da forno

Procedimento

■ Riponete lo sciroppo d’agave in freezer per circa 25 minuti.

■ Riducete le noci e le nocciole a granella abbastanza fine nel recipiente di un mixer. Lasciate da parte. Avviate di nuovo l’apparecchio e tritateci i datteri, che avrete lavato sotto acqua corrente; continuando ad azionare, aggiungete il sale, la vaniglia, il succo di limone e il burro di cacao fuso.

■ Unite la frutta oleosa preparata in precedenza, e quando avrete ottenuto un composto compatto stendetelo sulla base di una piccola tortiera a cerniera (oppure di uno stampo per plumcake), rivestita con carta da forno. Livellate bene utilizzando una spatola e mettete a solidificare in freezer oppure in frigorifero.

■ Ora dedicatevi al ripieno, che può anche essere servito da solo.
Sgocciolate gli anacardi e macinateli a lungo nel mixer, in modo da ricavare una pasta. Aggiungete il succo e la scorza del limone, lo sciroppo d’agave, il burro di cacao, l’olio di cocco, la crema di mandorle, la cannella, la noce moscata e continuate fino ad amalgamare il tutto. Incorporate anche le pere, così da realizzare una miscela morbida. Versatela sulla base ormai ben rassodata e fatela raffreddare in freezer. Toglietela qualche minuto prima di servire, decorando con la salsa al cioccolato e le pere essiccate.

IL CONSIGLIO

Il semifreddo può anche essere preparato in porzioni da servire singolarmente.
Se non trovate le pere essiccate, o se volete prepararle voi, pulite un paio di frutti e tagliateli a fettine nel senso della lunghezza. Bagnateli con poco succo di limone e spalmatevi sopra qualche goccia di succo d’agave, che distribuirete bene con un pennello. Riponete nell’essiccatore (o, se non l’avete, nel forno a bassissima temperatura) fi no a quando non saranno del tutto essiccati.

-

Ricetta tratta dal libro Gelati e sorbetti vegan

Ah, l’estate! Tempo di gelati golosi, granite dissetanti, ghiaccioli e sorbetti. Avete mai provato a farli con le vostre mani, senza latticini e zuccheri raffinati? La gelatiera non è indispensabile, sono sufficienti un congelatore, un mixer e pochi e semplici accorgimenti. In questo libro, ricette classiche si combinano con altre più curiose e innovative, fresche e deliziose tentazioni sia dolci che salate.

Oltre al tradizionale gelato alla nocciola ne troviamo altri più inconsueti al tahin o al tè matcha. Non mancano granite e ghiaccioli con un tocco di originalità, come la granita al melone bianco e basilico e il ghiacciolo al gazpacho. Imperdibili i sorbetti con pomodoro, peperoni, sedano o cavolo cappuccio, da servire come antipasto o rinfrescante aperitivo.
Tutto guarnito con salse e cialde fatte in casa, utilizzando solo ingredienti sani e facili da reperire come lo sciroppo d’acero e le panne vegetali.

Un libro imperdibile per gli intolleranti al lattosio e per tutti coloro che hanno scelto un’alimentazione etica, sana e a basso contenuto di zuccheri.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Wow che gusto Lorenzo Naldi

15/07/2018 18:11

Che forza! Abito da solo e sono un naturopata. La tua ricetta mi ha lasciato stupito perchè non credevo in questo abbinamento. L'ho usato per un incontro ed è stato un successone!
Ciao e grazie

Posta un commento