Sformato di riso e broccoli

Questa ricetta vegan vi permetterà di realizzare uno sformato di riso senza prodotti di origine animale, ma dal gusto sorprendente.

24 Giugno 2018
Sformato di riso e broccoli. Ricette vegan

Ingredienti per 6 persone

• 1 broccolo (600 g circa)
• 900 ml di latte di soia
• 200 g di riso integrale a chicco corto
• 300 g di lenticchie cotte
• 1 cucchiaio e ½ di farina
• 2 cipolle
• 2 scalogni
• 2 carote
• 1 rametto di rosmarino
• 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
• pangrattato
• 3 cucchiai di olio
• sale

Procedimento

Radunate in una casseruola il riso e 400 ml di latte di soia. Salate leggermente, coprite e portate a bollore.

Abbassate il fuoco e cuocete fino a esaurimento del liquido.

Lavate il broccolo e mondatelo, quindi cuocetelo a vapore mantenendolo al dente.

Preparate la besciamella vegetale . Scaldate il restante latte e salatelo appena. Tostate leggermente la farina in una casseruolina. Versateci il liquido gradualmente, rimestando sempre finché non avrete una salsa densa.

Mettetene qualche cucchiaio nel riso, mescolate e lasciate raffreddare.

Intanto preparate il sugo vegetale. Tritate finemente in un mixer le cipolle, le carote, il rosmarino e gli scalogni.

Trasferiteli in un tegame, copriteli con un mestolino di acqua nel quale avrete stemperato il concentrato e fateli appassire a fuoco basso per 10 minuti, unendo quando serve poca acqua. Salate leggermente e cuocete per altri 5 minuti, infine unite le lenticchie.

Ungete leggermente uno stampo per sformati senza il buco. Cospargetelo con pangrattato e foderatelo con le cimette del broccolo (il gambo potete farlo a pezzetti e mescolarlo al sugo). Versate uno strato di besciamella, metà del riso, compattandolo bene con un cucchiaio, il sugo vegetale, un altro strato di besciamella, il restante cereale, che premerete come sopra, e infine il resto della salsa.

Infornate a 190° per 40 minuti circa.

Lasciate intiepidire lo sformato, quindi toglietelo dallo stampo e servitelo condito con l’olio rimasto.

-

Ricetta tratta dal libro Acidità di stomaco addio!

Negli ultimi anni l’approccio scientifico nei confronti dell’organo stomaco è decisamente cambiato: dal considerarlo un semplice sacco dove transita il cibo, si è passati a ritenerlo uno dei più sofisticati organi endocrini, con una fisiologia, biochimica, immunologia emicrobiologia unica. E anche nello stomaco, come nell’intestino, alberga un vero e proprio microbiota sensibile a molti elementi come la dieta, lo stile di vita, l’assunzione di farmaci.

In questo libro le autrici spiegano come mantenere lo stomaco in salute, affrontando problematiche più comuni come gonfiore e reflusso e altre più complesse come ulcere e gastriti. Una buona masticazione, la scelta di alimenti alcalini, l’utilizzo di rimedi naturali mirati e alcune tecniche di respirazione sono il punto di partenza per migliorare i processi digestivi. Sono inoltre proposti schemi dietetici per la fase acuta e per la prevenzione e il mantenimento. Nella seconda parte oltre 90 ricette vegetariane e vegane dimostrano come sia possibile prendersi cura di quest’organo senza rinunciare al gusto.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento