Agricoltura

10 Dicembre 2019

Erosione, cemento, inquinamento: ogni mezz'ora persi 500 ettari di suolo

Dai dati Fao, si stima che oltre il 33% dei suoli mondiali sia moderatamente o fortemente degradato. E ogni mezz’ora vengono persi 500 ettari per erosione, inquinamento o cementificazione. Mentre per formare 1 centimetro di suolo fertile occorrono dai 100 ai 1000 anni.

continua a leggere

06 Dicembre 2019

Rete Italiana delle CSA, le Comunità che Supportano l'Agricoltura: «È ora di crescere»

Dall'incontro nazionale delle Comunità che Supportano l'Agricoltura, tenutosi nelle Marche, la Rete Italiane delle CSA, nata nel 2018, rilancia l'attività: «Vogliamo incidere e lavorare per un nuovo modello di sviluppo del mondo rurale legato a filo diretto con chi acquista».

continua a leggere

25 Novembre 2019

Salviamo api e agricoltori: parte la raccolta firme

È partita la raccolta di firme per l'Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede all'Unione Europea di eliminare i pesticidi di sintesi e di sostenere gli agricoltori nella transizione. L'iniziativa è promossa da un gruppo di associazioni, movimenti e cittadini.

continua a leggere

20 Novembre 2019

Olio d’oliva, buona stagione con qualche intoppo

Complessivamente si può parlare di una buona stagione per la produzione italiana. Ma i risultati sono molto frastagliati per via degli scherzi del clima. E i dazi di Trump non aiutano i produttori.

continua a leggere

18 Ottobre 2019

La politica del cibo sostenibile entra in città

L'associazione ambientalista Terra! e Lands Onlus hanno presentato il nuovo rapporto "Una food policy per Roma", sottoscritto da più di 50 organizzazioni e personalità del settore agricolo, del mondo universitario e della società civile. Una raccolta di numeri, criticità e prospettive sul Comune agricolo più grande d'Italia, per lanciare ai decisori politici la proposta di una Food Policy, la politica del cibo sostenibile già adottata dalle principali metropoli del mondo.

continua a leggere

14 Ottobre 2019

Chi produce il cibo che mangiamo?

Come potrebbe funzionare il futuro sistema di produzione del cibo, che oggi rappresenta, insieme a quello della distribuzione alimentare, uno dei settori lavorativi più fragili e impattanti.

continua a leggere

27 Settembre 2019

Vandana Shiva nel Consiglio sulla sostenibilità del Miur. C'è chi la attacca e lei replica

Il ministro dell'istruzione Lorenzo Fioramonti ha scelto anche la dottoressa Vandana Shiva, fisica, attivista ambientale e presidente di Navdanya International, per il Consiglio scientifico sullo sviluppo sostenibile che sta istituendo. Non sono mancati gli attacchi nei confronti di Vandana Shiva, ai quali ha prontamente replicato.

continua a leggere

19 Agosto 2019

L’oro del deserto. Olivicoltura sostenibile

L'esperienza virtuosa dell'azienda «El Vicario», nel Deserto del Tabernas, che produce olio extravergine di oliva biologico di grande qualità.

continua a leggere

27 Luglio 2019

Quattro deputati accusano: «Accordo Coldiretti-Eni fa male all'agricoltura»

Quattro deputati del Gruppo Misto hanno presentato un'interrogazione al ministro Centinaio sul Memorandum firmato da Coldiretti ed Eni, «chiedendo se non ritenga che le due società abbiano già ampiamente devastato la nostra economia, il territorio italiano e in particolare quello lucano, e se non ritenga che questo accordo sia del tutto inadeguato nel garantire effettivamente la qualità dei prodotti e la tutela del nostro patrimonio agricolo».

continua a leggere

16 Luglio 2019

L'oncologa Gentilini: «Piano Pesticidi Toscana, situazione preoccupante»

La denuncia dell'oncologa Patrizia Gentilini, membro dell'associazione Isde Medici per l'Ambiente: «Temiamo che il Piano per l'utilizzo dei pesticidi in Toscana contenga decine di sostanze vietate da Arpat».

continua a leggere

28 Giugno 2019

Cibo e deforestazione

La principale causa di deforestazione è ancora la produzione di cibo...

continua a leggere

21 Maggio 2019

"In campo! Senza caporale": da nove migranti africani un altro prodotto della terra "libera"

Va avanti il progetto "In campo! Senza caporale" , tanto che dalla formazione e tirocinio di nove migranti provenienti da diversi paesi africani è nato un prodotto alimentare che arriva sul mercato con alle spalle una filiera etica e trasparente, frutto di una terra "libera" coltivata da gente libera.

continua a leggere