ulivi

24 Novembre 2019

Il 26 novembre si proietta a Roma il documentario che denuncia "l'affaire" xylella

Sarà proiettato il 26 novembre alla Sala dell'Istituto di Santa Maria in Aquiro, in piazza Capranica 72 a Roma, il documentario “Legno Vivo – Xylella, oltre il batterio”, il lavoro che denuncia "l'affaire" xylella, con gli abbattimenti inopportuni, gli interessi e le discutibili scelte ambientali. Saranno presenti gli autori, Elena Tioli, Francesca Della Giovampaola, Filippo Bellantoni e Simone Cannone. Terra Nuova è mediapartner del progetto.

continua a leggere

19 Agosto 2019

L’oro del deserto. Olivicoltura sostenibile

L'esperienza virtuosa dell'azienda «El Vicario», nel Deserto del Tabernas, che produce olio extravergine di oliva biologico di grande qualità.

continua a leggere

10 Agosto 2019

Il Popolo degli Ulivi: «Xylella fastidiosa: i dati degli ultimi monitoraggi smentiscono l’idea dell’epidemia»

«I dati ufficiali dell’ultimo monitoraggio e i risultati delle relative analisi molecolari ci consentono di ritornare a dire con forza che non c’è nessuna epidemia di xylella in atto»: è la denuncia pubblica dell'Associazione “Terra d’Egnazia”, del Comitato per la Salvaguardia dell’Ambiente e del Territorio – Valle d’Itria e del Movimento Il Popolo degli Ulivi.

continua a leggere

02 Luglio 2019

Adotta un ulivo in Maremma: l'iniziativa della cooperativa Chico Mendes

"Adottare” un ulivo per contribuire a salvare un patrimonio naturale inestimabile: è la campagna avviata dalla cooperativa Chico Mendes Altromercato per salvare un antico uliveto situato nel meraviglioso contesto del Parco Naturale della Maremma , in provincia di Grosseto.

continua a leggere

23 Giugno 2019

L’appello di Vandana Shiva ai pugliesi

Vandana Shiva lancia il documentario Xylella Favolosa: oltre il batterio. Un lavoro indipendente che racconta quello che sta avvenendo in Puglia.

continua a leggere

04 Giugno 2019

Xylella: una cronistoria

Facciamo il punto sulla questione xylella, ripercorrendo le varie tappe della vicenda.

continua a leggere

04 Maggio 2019

«Come combattere efficacemente la Xylella senza distruggere milioni di ulivi pugliesi»

Si è tenuta a Roma la conferenza stampa dal titolo “Come combattere efficacemente la Xylella senza distruggere milioni di ulivi pugliesi”, promossa da Isde, Associazione Medici per l'Ambiente,  e dal senatore Ciampolillo per chiedere lo stop all'articolo 8 del Decreto Emergenze, «che costituisce una grave minaccia per il nostro territorio».

continua a leggere

01 Maggio 2019

Puglia appesa a un filo... d'olio d'oliva

L’olivicoltura pugliese è al giro di boa: addio olivi secolari e millenari, benvenuto modello spagnolo, super intensivo, molto produttivo e redditizio. A parole. Perché i numeri e i fatti raccontano un’altra storia, che rischia di compromettere irrimediabilmente la Puglia e il suo popolo.

continua a leggere

17 Aprile 2019

Approvato il Decreto Emergenze. E centinaia di scienziati ed esperti ne chiedono già la modifica

È stato approvato alla Camera il cosiddetto Decreto Emergenze, contenente due articoli sui quali medici e scienziati avevano lanciato l'allarme per «il rischio di deriva ambientale». E parte l'appello per la richiesta di modifica già sottoscritto da migliaia di persone; anche Terra Nuova ha aderito. Intanto, è stata espulsa dal M5S la parlamentare che lo aveva criticato fin dall'inizio, Sara Cunial.

continua a leggere

09 Aprile 2019

«Decreto Emergenze: con l'articolo 8 è rischio di deriva ambientale»

Il 12 aprile a Roma incontro sui pericoli insiti nel cosiddetto Decreto Emergenze, che all'articolo 8 permette misure fitosanitarie anche su piante monumentali, compresa la loro distruzione, in deroga a ogni disposizione vigente.

continua a leggere

28 Marzo 2019

Gli ulivi e il mito dell’azoto

Uno studio rivela l'inutilità del ricorso alle concimazioni azotate nella coltivazione degli ulivi.

continua a leggere

20 Gennaio 2019

Il Comitato Valle d'Itria: «Abbattuto l'ulivo testimone scomodo dell'affaire xylella»

«Un ulivo in perfetto stato vegetativo, sebbene positivo a Xylella Fastidiosa da oltre due anni, abbattuto e lasciato a pezzi sul terreno, per giorni. La sua colpa? Essere la prova vivente delle nefandezze che si stanno perpetuando da anni ai danni dei pugliesi e delle nostre terre»: così il Comitato Salvaguardia Ambiente e Territorio Valle d'Itria denuncia quanto accaduto a Cisternino, in Puglia. 

continua a leggere