Bernardo Cumbo: «Al raduno degli ecovillaggi per condividere il cambiamento»

Come avevamo annunciato, Terra Nuova segue Bernardo Cumbo, giovane intrapredente, nel suo viaggio attraverso l'Italia alla scoperta di realtà ed esperienze che stanno già mettendo in atto un cambiamento positivo e per ispirare a aggregare i giovani. La prima tappa del viaggio ha visto la sua partecipazione al raduno della Rete italiana degli ecovillaggi.

25 Luglio 2019

La prima tappa del viaggio di Bernardo Cumbo ha visto la sua partecipazione al raduno della Rete italiana degli ecovillaggi, che si è tenuto a Bagnaia, in Toscana. 

Dopo un docu-film a 21 anni e un anno trascorso in un ecovillaggio, Bernardo è partito per questo viaggio «con lo scopo - spiega - di ispirare e aggregare giovani raccontando alternative di vita, di lavoro e di relazioni sociali».

Ed eccolo dunque al raduno della Rive. «Ho potuto ascoltare le storie delle tante persone presenti, dei rappresentanti degli ecovilaggi che compongono la Rete; è stato ispirante, mi ha dato una grande carica» spiega.

«Si tratta di un raduno nazionale che si tiene dal 1996 e ho potuto vedere con i miei occhi che favorisce la reciproca conoscenza, la circolazione delle idee, la condivisione di progetti ed esperienze - prosegue Bernardo - I temi affrontati hanno riguardato la diversità e i conflitti, gli strumenti e i metodi a favore dell'inclusione della diversità. È stato rigenerante e ho appreso moltissime informazioni utili, dall'ecologia profonda all'autoproduzione, dalla transizione alla crescita personale».

«Mi ha colpito, poi, particolarmente il fatto che nella comunità di Bagnaia, dove si è tenuto il raduno, non esista la proprietà privata. I quindici abitanti mettono in comune tutto il patrimonio e i redditi esterni».

«È stata una fantastica esperienza di confronto, ho conosciuto persone desiderose di cambiare vita, lavoro e il mondo e che vedono negli ecovilaggi una valida possibilità. Soprattutto, e questo è confortante, tantissimi giovani».

Qui il profilo Instagram di Bernardo Cumbo

Qui la pagina Facebook

Qui la presentazione del progetto di Bernardo

Letture utili

Per approfondire il tema dell'abitare condiviso e il mondo degli ecovillaggi, utilissimo strumento è il libro "Ecovillaggi e cohousing" (Terra Nuova Edizioni).

La vita comunitaria e la condivisione dell'abitare si stanno espandendo sempre di più, non solo all'estero, ma anche nel panorama italiano, che offre un ricchissimo e variegato arcipelago di esperienze, dall'housing sociale ai condomini solidali, dal cohousing agli ecovillaggi.
E Francesca Guidotti, autrice del libro, mette a disposizione la sua attività di ricerca, accompagnandoci in maniera dettagliata all'interno delle varie realtà italiane, da nord a sud, fornendo una scheda dettagliata per ogni progetto, dalla personalità giuridica all'eventuale ispirazione spirituale, dall'organizzazione economica alla dieta scelta.

Il libro è una guida per intraprendere un viaggio nelle esperienze comunitarie all'insegna non solo del risparmio economico ma soprattutto di uno stile di vita sobrio e a basso impatto ambientale, basato su relazioni autentiche e di solidarietà.

Una formula, dunque, che soddisfa richieste cresenti da parte di una fetta di popolazione che guarda verso soluzioni differenti rispetto a quelle che offre il sistema convenzionale.

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento