Morto Manitonquat, aveva 89 anni

Addio a Manitonquat, conosciuto anche come Medicine Story, narratore, poeta e guida spirituale della nazione indiana Wampanoag. Aveva 89 anni. Lo ricorda Luca De Santis, che ha collaborato con lui affinché portasse i suoi insegnamenti in Italia e in Europa.

27 Luglio 2018

È morto all'età di 89 anni Manitonquat, conosciuto anche come Medicine Story. È stato narratore, poeta e guida spirituale della nazione indiana Wampanoag. Ha svolto attività d’insegnante e di formatore in tutto il mondo, sui temi della pace e della non violenza, della giustizia, dell'ambiente e della presa di coscienza per una società più giusta.

Negli Stati Uniti è stato il responsabile di un programma di sostegno per i nativi americani rinchiusi in carcere. Oltre a essere stato redattore della rivista nativa Heritage, ha pubblicato numerosi libri e articoli. Uno dei suoi libri più noti è "Gli antichi insegnamenti dei nativi americani" (Terra Nuova Edizioni).

A ricordarlo è Luca De Santis, che dagli anni '90 ha seguito e collaborato con Medicine Story-Manitonquat aiutandolo a portare il messaggio della Via del Cerchio in Italia e nel resto d'Europa. Ha tradotto tre dei suoi libri (tra cui "Gli antichi insegnamenti dei nativi americani" ). Conduce Capanne del sudore, ritiri di meditazione al buio e seminari di breath-work. Da qualche anno è tornato a insegnare e condurre seminari in India unendo la Via del Cerchio, l'amore e il rispetto per la Madre Terra.

«Mi sono messo a guardare le foto dei seminari e dei summer-camp di questi ultimi 24 che ho condiviso con Story - dice De Santis - E solo adesso che se n'è andato, mi rendo conto che è stato la persona con cui ho passato più tempo, l'amicizia più lunga di tutta la mia vita. Con lui mi sono riavvicinato alla Madre Terra, con lui ho ricominciato a credere che una società diversa è possibile, che da qualche parte esiste la mia tribù e che insieme vivremo il nostro Sogno, la nostra Visione. Grazie a Story ho conosciuto la Via del Cerchio, che è molto di più che un modo d'incontrarsi, di comunicare, di condividere: un'alternativa a questa società dominata dall'egoismo, dalla paura e dalla violenza».

«E Story ci ha sempre creduto. Non si è mai risparmiato per portare La Via del Cerchio ovunque fosse chiamato - prosegue De Santis - Dalla primavera all'autunno di ogni anno tornava in Europa dalla Scandinavia all'Italia, ogni settimana in un paese diverso, di comunità in comunità, portava la sua Visione di un Mondo fondato sull'Amore, l'uguaglianza, la collaborazione, la condivisione, l'ascolto. In un rapporto vero, profondo con la Madre Terra, con ogni essere vivente, col Grande Spirito. Insieme alla sua compagna Ellika Linden, è stato un esempio di come si può vivere un rapporto di coppia, nell'ascolto e nel rispetto, guardandosi negli occhi ogni giorno con rinnovato Amore».

«Con la sua passione, il suo amore, la sua persistenza ha trasmesso un messaggio, una fede che mi porterò sempre nel cuore. Come un seme che in questi anni è diventato un albero con radici profonde e rami protesi verso il cielo. Si dice che un uomo non muore finché la sua memoria rimane viva. Story vivrà sempre nel mio cuore, nei miei pensieri, e mi auguro che attraverso i suoi libri vivrà ancora per molto nel cuore di tanti fratelli e sorelle. Grazie Story: wuniish, cammina nella bellezza».

di Terra Nuova

maria gabriella

29/07/2018 19:45

ho avuto la fortuna di conoscerlo una grande guida

Posta un commento