Mal di testa da computer: come evitarlo

Trascorrere molto tempo davanti a computer e cellulari può causare mal di testa. Ecco qualche consiglio utile per prevenirlo.

03 Aprile 2019
Mal di testa da computer: come evitarlo. Benessere

Con l’utilizzo ormai massiccio e capillare di computer e videoterminali, si è diffuso moltissimo il mal di testa dovuto all’esposizione a queste strumentazioni.

Chi sta molte ore al giorno davanti al computer per lavoro accumula spesso tensioni muscolari a livello della nuca, sede dei centri ottici del cervello; peraltro, a generare stress è anche il fatto che gli occhi di fronte al video sono in atteggiamento di convergenza. A ciò si possono aggiungere posture scorrette che peggiorano la situazione.

Sarebbe importante prendersi una pausa almeno ogni trenta minuti, alzandosi dalla propria postazione e fissando lo sguardo fuori dalla finestra in un punto il più lontano possibile.

Risulta efficace anche la tecnica del palming: da seduti, si mettono le mani a coppa con i gomiti sul tavolo e si appoggia la testa portando gli occhi all’ interno delle mani, facendo in modo di ottenere il buio completo. Si tengono gli occhi chiusi e si resta almeno un minuto in questa posizione.

Indicata anche la micro-ginnastica da ufficio, piegando la testa ai lati e anteriormente per sciogliere le tensioni.

__________________________________________________________________________________________________________________________________________

Brano tratto dall'articolo Mal di testa: vincerlo con le terapie naturali

Leggi l'articolo completo sul mensile Terra Nuova Aprile 2019

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

 

POTREBBE INTERESSARTI

MAL DI TESTA

Studi recenti affermano che in Italia il mal di testa affligge, seppur occasionalmente, oltre 26 milioni di persone, per il 75% di sesso femminile. Ma il mal di testa non è uguale per tutti e saperlo identificare è il primo passo per trovare il rimedio migliore.

Stitichezza, ipertensione, sedentarietà, stress, insonnia, fumo di sigaretta, alcol, freddo, eccesso di farmaci ecc. possono essere all’origine di cefalee ed emicranie. Ma è l’alimentazione a giocare un ruolo centrale, sia come causa del malessere che come strumento di prevenzione.

Nel libro sono analizzati i comportamenti scorretti a tavola (eccesso di cibo, scarsezza di fibre, intolleranze) e suggeriti percorsi più virtuosi, dalla dieta depurativa agli alimenti consigliati e non.

Paolo Pigozzi presenta poi i rimedi che i suoi pazienti hanno trovato più efficaci, dalla fitoterapia alla riflessologia, dall’idroterapia all’omeopatia passando per lo yoga. Non esiste quindi una soluzione sola adatta per tutti ma cure diverse che, dopo aver letto il libro, ognuno potrà fare proprie.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

 

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento