Terra Nuova Luglio-Agosto 2016
Terra Nuova Luglio-Agosto 2016Scopri di più
23 Febbraio 2016

La FAO preferisce gli ogm...

Più di 100 organizzazioni della società civile lanciano l'allarme sull'incontro FAO dedicato alle biotecnologie che si è tenuto a Roma lo scorso 15 febbraio: si prepara all'aperto sostegno agli ogm?

La FAO preferisce gli ogm...

Vi riportiamo la denuncia di La Via Campesina, ETC e GRAIN nella traduzione di Antonio Lupo.

«Proprio mentre si sta verificando la fusione delle aziende biotech che fanno sementi transgeniche, una visione aziendale delle biotecnologie si sta manifestando nella FAO. In apertura del Simposio internazionale di tre giorni sulle biotecnologie agricole convocata dall'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (FAO) a Roma, più di 100 movimenti sociali e organizzazioni della società civile (CSO) provenienti da quattro continenti hanno rilasciato una dichiarazione, denunciando sia la sostanza che la struttura della riunione, che sembra essere un altro tentativo da parte di agribusiness multinazionale per reindirizzare le politiche dell'agenzia delle Nazioni Unite verso il sostegno alle colture geneticamente modificate e agli allevamenti .
Il movimento contadino e gli agricoltori familiari, La Via Campesina, hanno invitato le organizzazioni della società civile a firmare una lettera dopo che l'ordine del giorno del simposio è diventato pubblico. Due degli oratori FAO keynioti sono noti sostenitori degli OGM, e l'agenda degli eventi nel corso dei tre giorni include portavoci della Biotechnology Industry Organization (un gruppo commerciale biotech negli Stati Uniti), Crop Life International (l'associazione di categoria agrochimica globale), DuPont (una delle più grandi aziende produttrici di sementi biotech al mondo) e CEVA (un'importante società di medicina veterinaria), tra gli altri.

La FAO ha invitato solo un relatore apertamente critico verso gli OGM.

Peggio ancora, uno dei due relatori della sessione di apertura è un ex assistente direttore generale della FAO, che ha spinto per i cosiddetti semi Terminator (semi OGM programmati per morire al momento del raccolto costringendo gli agricoltori ad acquistare nuovi semi ogni stagione di crescita), in opposizione alle stesse dichiarazioni pubbliche della FAO.

Il discorso del secondo keniota è intitolato, "verso la fine del dibattito globale sbagliato sulla biotecnologia" - suggerendo che il simposio FAO dovrebbe essere il momento per spegnere le critiche al biotech.
Nella convocazione di questo simposio di parte, la FAO sta cedendo alle pressioni dell'industria dopo l'intensificarsi degli incontri internazionali sull'agroecologia ospitati dalla FAO nel 2014 e 2015. Gli incontri sull'Agroecologia sono stati un modello di apertura a tutti i punti di vista, dai contadini all'industria. Ma l'industria biotecnologica a quanto pare preferisce ora avere un incontro da poter controllare. Questa non è la prima volta che la FAO viene coinvolta in questo gioco.

Nel 2010, la FAO ha convocato una conferenza sulla biotecnologia a Guadalajara, in Messico, che ha eliminato i contadini dal comitato organizzatore, e poi ha cercato di impedire la loro partecipazione alla conferenza stessa.
"Siamo allarmati che la FAO ancora una volta faccia fronte con le stesse società, proprio quando si parla di ulteriori fusioni di queste società tra di loro, che concentrerebbero il settore commerciale dei semi in ancora meno mani" denuncia la dichiarazione del CSO
E 'chiaro, secondo la Dichiarazione della Società Civile, che l'industria vuole usare la FAO per ri-lanciare il suo messaggio falso che le colture geneticamente modificate possono nutrire il mondo e raffreddare il pianeta, mentre la realtà è che nulla è cambiato sul fronte biotech.

Gli OGM, che sono per lo più piantati solo in una manciata di paesi, in piantagioni industriali per gli agrocarburanti e alimenti per animali, non nutrono le persone, aumentano l'uso dei pesticidi, e espellono gli agricoltori dalla terra.

Le aziende biotech transnazionali stanno cercando di brevettare la biodiversità del pianeta, il che dimostra che il loro interesse principale è quello di fare profitti enormi, e non di garantire la sicurezza alimentare e la sovranità alimentare.

Il sistema alimentare industriale che queste aziende promuovono è anche uno dei principali motori del cambiamento climatico.

Di fronte al rifiuto degli OGM da parte di molti consumatori e produttori, l'industria sta ora inventando nuove e potenzialmente pericolose tecniche di coltivaione per modificare geneticamente le piante, senza chiamarle OGM.

In tal modo, essi stanno cercando di evitare le attuali normative sugli OGM, imbrogliando i consumatori e gli agricoltori.
Le attività Agroecologiche sono molto più correlate al modo in cui la FAO dovrebbe agire, sottolinea la dichiarazione, "come centro per lo scambio di conoscenze, senza un programma segreto per conto di pochi."

Perché la FAO ora si limita ancora una volta alla biotecnologia aziendale e nega l'esistenza di tecnologie contadine? La FAO dovrebbe sostenere le tecnologie dei contadini, che offrono le tecnologie più innovative, open source, e un percorso effettivo per porre fine alla fame e alla malnutrizione.

E 'ora di smettere di promuovere un'agenda legata alle aziende, dice la società civile.

"La stragrande maggioranza degli agricoltori del mondo sono contadini, e sono i contadini che alimentano il mondo. Abbiamo bisogno di tecnologie a base contadina, non di biotecnologie aziendali."
"E 'giunto il momento che la FAO metta fine alla biopirateria e al suo sostegno alle colture geneticamente modificate, che servono solo a consentire brevetti a una manciata di aziende transnazionali che si impadroniscono di tutta la biodiversità esistente", ha detto il leader di La Via Campesina Guy Kastler.

"Al contrario, la FAO dovrebbe sostenere gli organismi ei ricercatori impegnati nella collaborazione per colture e allevamenti al servizio della sovranità alimentare e dell'agroecologia contadina"».

La dichiarazione e l'elenco dei firmatari possono essere scaricati qui: http://goo.gl/mjaZor

di Terra Nuova
Quanto è interessante l'articolo?
(Voti ricevuti: )
Ogm, vent'anni di fallimenti
Orto e Giardino
29 Febbraio 2016
di Terra Nuova
Fuori controllo l'invasione degli insetti transgenici
Ambiente
08 Febbraio 2016
di Beatrice Salvemini
Il metodo scientifico della nonna e gli ogm
Ambiente
06 Febbraio 2016
di Terra Nuova
Inghilterra: ok agli embrioni umani modificati geneticamente
Genitori e Figli
03 Febbraio 2016
di Beatrice Salvemini
Il disco di Neil Young contro Monsanto
Ambiente
15 Maggio 2015
Il disco di Neil Young contro Monsanto
di Beatrice Salvemini
Decreto vieta la coltivazione del mais MON810
Ambiente
24 Gennaio 2015
Decreto vieta la coltivazione del mais MON810
di Beatrice Salvemini
Nuova legge europea sugli Ogm, ma c'è il trabocchetto
Ambiente
13 Gennaio 2015
Nuova legge europea sugli Ogm, ma c'è il trabocchetto
di Beatrice Salvemini
Sos dagli apicultori: basta ogm e pesticidi
Ambiente
24 Gennaio 2013
Sos dagli apicultori: basta ogm e pesticidi
di Alexis Myriel
Vuoi lasciare il tuo commento su questo articolo?
Si prega di inserire il codice esattamente come visualizzato. I Cookies devono essere abilitati nel browser.
Vi informiamo che la direttiva 95/46/CE, la Legge 675/96 e il D.Lgs 196/2003 prevedono la tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle normative indicate tale trattamento è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza, tutelando la Vostra riservatezza e i Vostri diritti. Vi informiamo inoltre che "titolare" dei dati personali della suddetta legge è la Editrice Aam Terra Nuova Srl. Potrete, in ogni momento, avere accesso ai dati che Vi riguardano, chiedendone l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione, sempre salvo il Vostro diritto di opporVi, per motivi legittimi, al trattamento degli stessi.
terra nuova social
Calendario
in che anno siamo?
  • 1395 persiano
  • 1437 islamico
  • 2016 gregoriano
  • 4711 cinese
  • 5117 induista Kali Yuga
  • 5776 ebraico
  • 2559 buddista
l'almanacco di oggi
Eventi
Macerata- dal 08/06/16 al 31/07/16
Monte Argentario (GR)- dal 11/06/16 al 10/09/16
terra nuova annunci