Guarire il bambino interiore

Con gentilezza e poesia, Thich Nhat Hanh ci invita a guardare dentro di noi per scoprire come i traumi e i dolori dell'infanzia siano all'origine di tensioni con noi stessi e con gli altri, indicandoci la via per guarire il bambino interiore. Un testo tratto dal libro Fare pace con se stessi.

28 Dicembre 2011
Fare pace con se stessi
Guarire le ferite interiori e il dolore dell'infanzia, trasformandoli in forza e consapevolezza
di Thich Nhat Hanh
cod. EA093 - pp. 210 - € 14,00
(per gli abbonati € 11,90)
ANTEPRIMA



Guarire il bambino interiore
In ciascuno di noi c'è una piccola bambina o un piccolo bambino che soffre. Da piccoli tutti abbiamo trascorso momenti difficili e molti hanno subito traumi, che spesso cerchiamo di dimenticare per proteggerci e difenderci da future sofferenze.

Ogni volta che entriamo in contatto con l'esperienza della sofferenza, crediamo di non poterla sopportare e ricacciamo sentimenti e ricordi giù, in fondo al nostro inconscio. Forse non ci curiamo da diversi decenni di quel bambino dentro di noi, ma il fatto che lo abbiamo ignorato non significa che non sia comunque lì. Quella bambina o quel bambino feriti sono sempre presenti nel nostro intimo e cercano di attirare la nostra attenzione, dicendo: «Sono qui, sono qui. Non puoi evitarmi. Non puoi fuggire da me».

Cerchiamo di porre fine al dolore, respingiamo quei bambini nel profondo di noi stessi e ne restiamo il più possibile alla larga; ma fuggire non mette fine alla sofferenza, la prolunga soltanto...

Sempre nell'articolo "Guarire il bambino interiore":
- Perchè si fugge
- Accendere la lampada
- Ascolto compassionevole
- Abbracciare le generazioni

La versione completa dell'articolo "Guarire il bambino interiore" è pubblicata nel numero cartaceo della rivista Terra Nuova - Gennaio 2012 disponibile anche come eBook.


La nostra rivista: TERRA NUOVA 

Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 




 

di Thich Nhat Hanh

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra